Grandi, grandissime manovre in casa Milan. Sono giorni concitati, questi, per i rossoneri sul fronte mercato. Ma, contrariamente ai botti messi a segno tra la fine di giugno e l'inizio di luglio (Carlos Bacca, Luiz Adriano, Andrea Bertolacci), adesso la società di Via Aldo Rossi si sta concentrando maggiormente sullo sfoltimento di una rosa decisamente 'extralarge' per disputare esclusivamente il campionato e la Coppa Italia.

Anche perché non va dimenticato come le operazioni del Milan, in entrata, non siano finite qui: Adriano Galliani punta sempre ancora un rinforzo per reparto.

Pubblicità
Pubblicità

In difesa, l'obiettivo numero 1 resta sempre Alessio Romagnoli, 20enne stopper della Roma, il prediletto di Siniša Mihajlović, per il quale il Milan ha appena aumentato la propria offerta ai capitolini da 20 a 23 milioni di euro. Si attendono risposte da Trigoria: in caso negativo, i rossoneri vireranno con decisione sul meno caro ed altrettanto valido Nikola Maksimović del Torino.

A centrocampo, si punta ad ingaggiare Axel Witsel, centrocampista belga in forza allo Zenit, con il quale il Milan avrebbe già raggiunto un accordo di massima; per ottenerlo, sarà doveroso alzare un po' l'offerta alla società russa, e portarla da 25 almeno a 30 milioni.

La principale alternativa a Witsel, in un settore dove Mihajlović vorrebbe maggior tasso tecnico, è il regista tedesco del Borussia Dortmund, Ilkay Gündogan.

Per l'attacco, naturalmente, oltre a Bacca ed Adriano, il Diavolo non ha perso le speranze di chiudere per l'acquisto di Zlatan Ibrahimović: ad agosto, probabilmente, se ne saprà qualcosa in più. Nell'affare con il PSG potrebbe rientrare anche Hachim Mastour, 17enne talento italo-marocchino che non ha mai convinto lo staff tecnico rossonero, ma che piace molto nella capitale francese.

Pubblicità

Fin qui, le belle notizie. Ma il Milan, che nella stagione che dovrà portarlo verso il riscatto dovrà avere non più di 25 giocatori, prima di ingaggiare deve sfoltire l'organico.

Dopo Stephan El Shaarawy, ceduto al Monaco per 17 milioni (2 di prestito più 15 per il riscatto obbligato a fine anno), sta per lasciare Milanello anche il portiere brasiliano Gabriel, ad un passo dal prestito al Napoli. Ma non è finita qui: perché, secondo quanto riportato da 'RaiSport', nei prossimi giorni si concretizzerà il ritorno a casa, in Brasile, del difensore centrale Alex, in procinto di firmare con il Santos ed infine, per liberare ulteriormente delle 'caselle' in attacco, è pronto ad abbandonare l'Italia anche lo spagnolo Suso.

Su di lui, secondo 'Tuttosport', premono con insistenza il Siviglia ed il Villarreal.

Leggi tutto