12.47 - Termina così la diretta live della conferenza stampa di Daniele Rugani, foto di rito con la nuova maglia, che sarà la numero 24.



"Devo ringraziare la Juventus che ha dimostrato di puntare su di me, cercherò di ripagare questa fiducia, la scelta è stata semplice perché io sono contento di essere qua e giocarmela. Era la cosa che più volevo e ce la metterò tutta per ritagliarmi il più spazio possibile.





C'è un giocatore a cui ti ispiri?

Ovviamente guardo quelli che giocano nel mio ruolo, qui posso imparare tantissimo.



Mai un'ammonizione nella scorsa stagione?

Sì ci sono riuscito.



Il Napoli ha offerto 20 milioni?

Non lo so, per me la cosa più bella era arrivare qua, tornando alle ammonizioni è stato un anno così, difficilmente si ripeterà. Rispecchia il mio modo di giocare, forse è derivato dal modo di affrontare la gara.





Cosa invidi a Chiellini e Bonucci?

Di Giorgio la grinta e la cattiveria agonistica, di Leonardo la sua tranquillità di essere in partita, di Barzagli invece l'attenzione e la concentrazione. Con avversari ed arbitri sono tranquillo, ma quando c'è da essere duri lo faccio tranquillamente.



Che effetto fa sentire questa fiducia nei tuoi confronti e cosa ti ha detto Allegri?

E' una bella dimostrazione di fiducia di lanciare tanti ragazzi giovani quest'anno, ora sta a noi ripagare la società, dando il massimo in ogni allenamento, siamo pronti a dare il massimo per disputare un'ottima annata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Per ora con il Mister niente di particolare è il primo giorno, nei prossimi giorni saprò dirvi di più.



Cosa ti ha insegnato Sarri e l'attaccante più difficile da marcare?

Sarri è stato una figura fondamentale nel mio percorso e nella mia crescita, mi ha dato basi che rimarranno per sempre. E' un tecnico carismatico che ti dà la carica, ma riesce anche a trasmettere qualità, lo ringrazierò per sempre è stata una figura molto importante.

L'attaccante che mi ha dato più difficoltà è stato Tevez, come punta centrale invece Icardi.



Che effetto ti farebbe esordire in Champions League o magari arrivare in finale?

Ho visto la finale col Barça, ho sperato fino all'ultimo che finisse diversamente, soprattutto al gol del pareggio, magari con un pò di fortuna si poteva anche vincere. Sarebbe bello arrivare a debuttare in Europa, sono carico al massimo, voglio dimostrare di poter essere lì.





Cosa pensi di Romagnoli e Conte ti ha dato qualche consiglio?

Io e Romagnoli ci auguriamo di essere il futuro del calcio italiano, ma non bisogna accontentarsi. Per quanto riguarda Conte spero di arrivare in Nazionale, dipenderà tutto dal mio lavoro, mi ha solo confermato che potevo giocarmela anche a questi livelli.



Curiosità, ti piace il tennis vero?

Sì ho una forte passione per il tennis (sorride, ndr).





Nella Primavera della Juve hai giocato nella difesa a 3, poi ad Empoli ti sei specializzato nella difesa a 4, può servire questa tua duttilità?

Credo di essere abbastanza duttile, posso giocare sia in una difesa a 3 che a 4, devo migliorare con il piede debole per giocare anche sul centro sinistra.



Dove è nata questa juventinità? Da sempre, fin da piccolo, mio padre era juventino e ciò si è riversato su di me, spero di fare il massimo per ripagare la fiducia del club del quale sono tifoso da sempre".

Juventus, diretta conferenza stampa Rugani

12.15 - Rugani, percorso inverso a Marchisio.

Quello del difensore è un percorso inverso a quello di Marchisio. Una vita in bianconero per il centrocampista con una stagione ad Empoli in prestito, per Rugani primavera in Toscana, prima di giungere in bianconero, dove si augura di avere una carriera simile a quella del Principino.



Benvenuti alla diretta live della conferenza stampa di Daniele Rugani, nuovo difensore della Juventus.

A partire dalle 12.30 il centrale si presenterà ai suoi nuovi tifosi ed alla stampa.

Arriva dopo l'ottima stagione disputata ad Empoli alla corte di Maurizio Sarri, adesso neo allenatore del Napoli. In terra Toscana, insieme a Lorenzo Tonelli è stato uno dei tandem centrali più affidabili dell'ultimo campionato di Serie A, tanto da attirare le attenzioni di diversi club italiani e non.

I partenopei avrebbero offerto una cifra vicina ai 20 milioni, l'Arsenal ben 19, ma la dirigenza bianconera non ha nemmeno preso in considerazione le offerte ricevute: Daniele Rugani è il futuro della Juventus e della Nazionale.

In maglia azzurra ha disputato l'Europeo Under 21, dove i ragazzi di Di Biagio sono usciti al girone eliminatorio.

Con la Juventus ha già conquistato un trofeo, la Supercoppa Italiana in quel di Pechino, contro il Napoli di Walter Mazzarri.

Insomma un profilo vincente, un profilo da Juve, per un difensore che nell'ultima stagione in 38 partite di campionato, nel quale ha disputato ogni singolo minuto, non è mai stato ammonito.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto