I due tormentoni dell'estate romana si sono finalmente conclusi e i tifosi giallorossi possono tirare un sospiro di sollievo: Dzeko e Salah sono arrivati nella Capitale ed hanno voglia, come tutta la squadra e i tifosi, di vincere.

Calciomercato Roma: Sabatini all'Attacco

Adesso Sabatini fa sul serio, dopo essere riuscito a vendere giocatori di livello medio/alto -ma non altissimo- a prezzi davvero alti, forse addirittura fuori mercato (Marquinhos venduto al PSG, Lamela al Tottenham e Benatia al Bayern Monaco), il direttore sportivo della Roma ha deciso di investire il denaro guadagnato nelle scorse stagioni in due giocatori di alto livello, Salah e Dzeko. 

Calciomercato Roma: ecco Salah e Dzeko

Mohamed Salah, classe velocità e tanto talento. L'egiziano, strappato dalle grinfie di Fiorentina (con cui ci sarà da discutere anche in Tribunale) e Inter ha dimostrato, in soli sei mesi, tutta la sua qualità, giocando sempre un buon calcio e riuscendo a segnare in campionato, in coppa Italia e anche in Europa League.

Il giovane calciatore ex Chelsea ha solo 23 anni ma è già un giocatore esperto. Le partite in Champions League con il Basilea lo hanno portato sotto l'attenta osservazione dei grandi club ma è stato il Chelsea di Mourinho ad accaparrarselo. Lo “special One” però non è riuscito a farlo crescere sotto la sua ala e ha preferito cederlo, prima nella trattativa che ha portato Cuadrado a Londra e poi definitivamente alla Roma.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Calciomercato

Il Messi d'Egitto -cosi viene chiamato Salah- è un giocatore rapido, dotato di ottima tecnica e con grandi doti di finalizzazione. Un giocatore che può davvero fare la differenza alla Roma.

L'altro tormentone, finalmente concluso, è quello del bosniaco Edin Dzeko. L'attaccante, compagno di nazionale di Miralem Pjanic, -la sua presenza alla Roma ha sicuramente influito nel l'approdo dell'attaccante nella capitale- è un calciatore di esperienza, un bomber di razza, di grandissima qualità ma soprattutto con grandi doti tecniche oltre che realizzative.

La stagione che lo consacra è quella con la maglia del Wolfsburg, 26 gol e Bundesliga in tasca. Vince la premier anche con il Manchester City, ma in europa faticano a decollare.

Sabatini si è fatto sotto non appena la Serie A si è conclusa e quest'anno per la Roma il problema più grande è stato proprio l'assenza dell'attaccante: Totti e Ljajic capocannonieri della rosa hanno realizzato solamente 8 gol, reti che non possono bastare per vincere il campionato.

Serve un bomber. Dzeko non solo fa fare un ulteriore salto di qualità alla squadra ma può fornire a Garcia anche delle alternative al classico 4-3-3 del francese. Insomma, la Roma adesso è da titolo.

Roma: adesso punti allo Scudetto

La squadra del Presidente Pallotta ora è da titolo. Lo scudetto è a portata, forse serve ancora un acquisto in difesa ma solo se dovesse partire Romagnoli. Il ritorno di Castan dietro e quello di Strootman a centrocampo sono altri due “acquisti” importanti, vista l'assenza nella scorsa stagione.

La Juventus ha perso tre giocatori fondamentali e li ha rimpiazzati con giocatori forti, certo, ma ancora da costruire per i livelli dei bianconeri. L'Inter sta prendendo forma e Mancini avrà l'arduo compito di insegnare ad una squadra formata, praticamente tutta, quest'anno come si gioca a calcio per vincere. Il Milan e il Napoli si sono certamente rinforzate ma non sono, al momento, al livello delle squadre sopra citate e la Roma, con Salah e Dzeko può, anzi deve, puntare alla vittoria dello Scudetto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto