La Fiorentina vince ancora e stavolta lo fa anche grazie al bel gioco, al termine di una gara dominata dal primo all'ultimo minuto contro il Bologna, che non ha praticamente quasi mai visto la metà campo della Fiorentina, in ogni momento della gara e su qualsiasi risultato. Alla fine per i viola oltre il 64% di possesso palla, 17 tiri a 3 e 6 calci d'angolo a 0. Tutto questo dominio poi senza mai scoprirsi, come magari accadeva con l'allenatore precedente, e mantenendo un equilibrio tattico davvero invidiabile.

Riassumendo, Fiorentina: vinte 4 partite su 5, preso goal in una sola gara su 5 fin qui e nessuna rete subita in casa.

Oggi i viola sono passati dal terzo al secondo posto in classifica: domenica il calendario propone proprio a San Siro contro l'Inter lo scontro al vertice. Più di questo, cosa si poteva chiedere a Paulo Sousa? E non dimentichamoci che senza i favori arbitrali decisivi che ha ricevuto l'Inter fin qui (contro Carpi e Verona stasera), oggi la Fiorentina sarebbe da sola in vetta alla classifica.

E forse l'avrebbero meritato quei tifosi che l'hanno sempre sostenuta, anche difendendola dagli attacchi di chi ama solo fare polemica e screditare la Viola ed i suoi attori.

Fiorentina 2-0 Bologna 71' Blaszczykowski, 82' Kalinic

Pagelle

TATARUSANU 7-: una sola parata in tutta la partita, ma grande e decisiva.

RONCAGLIA 7: tornato il Roncaglia di 3 anni fa. Dalle sue parti non si passa e partecipa con corsa e grinta anche alla manovra offensiva.

GONZALO RODRIGUEZ 6+: non il miglior Gonzalo, ma sempre utile.

ASTORI 7=: implacabile.

BLASZCZYKOWSKI 6,5: a chi lo considerava un giocatore finito, dimostra già di essere in buona forma (corsa e scatti continui) alla seconda da titolare in maglia vola.

Ancora deve crescere, ma è già decisivo, goal a parte.

BADELJ 6++: intelligente, intuisce sempre prima degli altri dove può finire il pallone.

VECINO 6+: corre tanto e prova a rimanere sempre nel vivo nel gioco. Sbaglia però abbastanza nelle conclusioni e nelle verticalizzazioni, appare affaticato nella ripresa ma la spizzata di testa che vale il goal del Kuba che sblocca la gara, lo porta ad una sufficienza meritatissima.

ALONSO 7: preciso in fase difensiva, inarrestable in quella offensiva, dove finalmente comincia ad azzeccare anche dei cross, come quello che porta al goal di Kalinic.

BORJA VALERO 7-: in tutti i ruoli dove lo metti (oggi da trequartista), corre per 3 ed è sempre nel vivo dell'azione. Encomiabile.

REBIC 6-: con la prestazione di oggi si conferma cresciuto tantissimo negli ultimi 2 anni, ma nonostante il tanto impegno è ancora poco incisivo sotto porta o nell'ultimo passaggio. Suo però il cross da cui nasce il primo goal viola.

BABACAR 6-: fa reparto da solo alla terza partita da titolare in una settimana, ma non può essere brillante, dato che non è per giunta ancora al 100%, a causa di una preparazione estiva iniziata in ritardo per guai fisici.

Non sfigura comunque.

KALINIC 6,5: trova il goal anche in Campionato, dimostrandosi ancora una volta un giocatore utile ed esperto.

ILICIC n.g.

MATIAS FERNANDEZ n.g.

PAULO SOUSA 7: risultati fantastici, difesa invulnerabile nonostante pochi grandi nomi, squadra equilibrata e da stasera anche bella. Complimenti davvero ad un allenatore che secondo gli esperti avrebbe avuto bisogno di tempo per ambientarsi e comprendere il calcio italiano.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!