Nonostante la partita si sia conclusa con un pareggioa reti inviolate, tra Juventus e Inter non sono certo mancate le emozioni e i tifosi hanno assistito ad una partita in cui entrambe le squadre sono andate vicine alla rete del vantaggio.

Coreografia copiata

Con le due squadre che si sono dovute accontentare di un punto a testa con un palo colpito per parte, ad accendere i dibattiti e gli sfottò tra le due tifoserie ci ha pensato lo striscione esposto dai tifosi nerazzurri prima del fischio d'inizio. La Curva Nord dei tifosi nerazzurri ha esposto l'immagine della Banda Bassotti che sogna il 'triplete', facendo riferimento alla finale persa dalla Juve contro il Barcellona e che ha impedito ai bianconeri di realizzare la stagione perfetta.

Oltre ad aver acceso ancora di più la rivalità tra le due tifoserie, questa coreografia ha fatto insorgere anche i tifosi della Salernitana che hanno accusato i tifosi interisti di plagio. Nella stagione 1999/2000, infatti, i tifosi campani esposero uno striscione raffigurante sempre la Banda Bassotti in occasione della partita casalinga contro il Monza. In quell'occasione, i celebri personaggi del fumetto rappresentavano l'allora presidente della Salernitana Aliberti e i responsabili del mercato Pavone e Cannella, accusati dai tifosi granata di non aver speso a sufficienza i soldi a disposizione del club per costruire una squadra da promozione.

Gaffe di Jovetic sul significato dello striscione

Oltre alla vignetta del sogno, la coreografia nerazzurra comprendeva anche uno striscione con la scritta ironica "Continua a Sognare" rivolta sempre ai tifosi bianconeri. Ironia che il montenegrino Stevan Jovetic sembra proprio non aver colto. Infatti l'attaccante nerazzurro ha postato sulla sua pagina ufficiale di Instagram l'immagine della coreografia con la scritta "Continuiamo a sognare tutti insieme" rivolta ovviamente ai tifosi nerazzurri.

Una vera e propria gaffe che in poche ore ha fatto il giro del web nonostante la rimozione del post dal suo profilo.