Dopo gli impegni europei, i venti club di una Serie A appassionante come non accadeva da diversi anni si sfideranno per la 14esima giornata del campionato 2015/16. Le gare si disputeranno il prossimo 28, 29 e 30 novembre. Scopriamo allora come arrivano le squadre a questo turno: la Juventus grazie al successo di misura sul Milan ha aperto un mini ciclo di vittoria che la sta riportando nelle posizioni nobili della classifica, mentre la Roma di Garcia, in attesa di conoscere i risultati di Inter, Fiorentina e Napoli, si è impantanata nel diluvio di Bologna.

Un risultato che alla lunga potrebbe costare caro a Dzeko e compagni visto il cinismo di chi sta lì davanti.

Gli anticipi del sabato: alle 20.45 c'è Milan-Samp

Apre il prossimo turno di campionato la sfida delle 18.00 all'Olimpico di Torino tra i granata e la rivelazione delle ultime giornate, il Bologna di Donadoni. I rossoblu vengono da un ciclo importante di partite utili, ed il cambio in panchina sembra aver giovato a all'ambiente.Ci sarà sicuramente da divertirsi. Nella sfida delle 20.45 si ritroveranno Mihajlovic e Montella, i rossoneri sono chiamati al riscatto dopo alcune prestazioni poco edificanti, al pari degli avversari blucerchiati che si affidano all'aeroplanino per tornare a volare in classifica.

Il big match della 14esima giornata è Napoli-Inter

Nella giornata di domenica le gare delle 15.00 godono di sostanziale equilibrio e saranno: Chievo Verona-Udinese, Frosinone-Hellas Verona, Genoa-Carpi e Roma-Atalanta. Quest'ultima molto importante per i capitolini che saranno chiamati a ripartire in campionato nonostante le fatiche infrasettimanali del Camp Nou.

Alle 18.00 invece si sfideranno Empoli e Lazio in giusto aperitivo prima della gara delle 20.45 quando i bianconeri di Allegri saranno ospiti del Palermo di Ballardini. Sfide molto interessanti anche nei posticipi del lunedì: alle 19.00 va in scena la sfida tra due delle squadre che hanno espresso il miglior gioco del campionato, ovvero Sassuolo e Fiorentina.

Alle 21.00 il big match di giornata, al San Paolo c'è Napoli-Inter una sfida d'alta quota. Chi soffrirà di vertigini?