L'anno solare per l'Inter non si è concluso nel migliore dei modi. Certo, il primato c'è ancora. Sebbene le inseguitrici si siano avvicinate tutte e siano a pochissimi punti. La sconfitta della Lazio è stata inattesa, dato che i nerazzurri erano lanciatissimi, mentre i biancocelesti provenivano da una lunga crisi. Ma il calcio è bello anche e soprattutto perché regala sovente dei colpi di scena. La vera nota negativa però di questo fine anno è l'aria tesa che si è respirata nello spogliatoio a fine gara.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Anzi, pare che i primi screzi siano iniziati già prima dell'inizio della partita. La Gazzetta dello Sport ha riportato la cronaca di una domenica da dimenticare per la squadra di Roberto Mancini.

Il quale, comunque nega ogni cosa. Di seguito la ricostruzione di quanto accaduto prima, durante e dopo il match con la Lazio in casa Inter. Protagonisti Ljajic, Jovetic, Mancini, Felipe Melo e Icardi.

Prima e durante la gara

I primi attriti iniziano con l'esclusione di Adem Ljajic da parte di Mancini. Un'esclusione a sorpresa, dato che l'attaccante proviene da quattro prestazioni molto positive. Il giocatore non l'avrebbe presa bene, al punto da restare in giacca e cravatta per tutto il tempo nello spogliatoio, indossando la tuta solo dietro ramanzina del tecnico di Jesi. Ma i musi sono molto lunghi. Mancini però nota che è tutta la squadra ad avere un atteggiamento superficiale, poco concentrato, svogliato. Al punto da aver detto a un suo collaboratore queste parole: «Stasera le prendiamo, quest’aria non mi piace».

I migliori video del giorno

Il primo tempo gli dà ragione e Mancini fa sentire tutta la sua rabbia ai giocatori. In particolare a Jovetic, minacciando di sostituirlo subito. Poi lo farà nella ripresa, dopo appena tredici minuti. Nel primo tempo ha ripreso spesso anche Mauro Icardi, per il solito ''vizio'' dell'attaccante argentino di essere poco mobile. Entrano Ljajic e Brozovic, i più in forma dell'Inter, e le cose infatti sembrano essersi messe a posto, col pareggio dei nerazzurri. Poi a rovinare tutto ci pensa Felipe Melo, prima provocando il rigore del vantaggio biancoceleste e poi facendosi espellere.

Dopo la gara

Dopo la sconfitta, Mancini è una furia. E da parte sua Jovetic non riesce a trattenersi nel fargli notare il suo disagio per il cambio. Il diverbio tra i due sarebbe stato così aspro che sono serviti Ljajic e Guarin per abbassare i toni. Ma se lo scontro Jovetic-Mancini è stato ripreso da più giornali, La Gazzetta in esclusiva parla anche di uno scontro tra il capitano Mauro Icardi e Felipe Melo. I due avrebbero avuto un diverbio a voce alta per circa due minuti, col primo che avrebbe rimproverato il secondo per la doppia follia commessa. Poi tutti sotto la doccia, a spegnere i propri animi. La pausa natalizia arriva nel momento giusto per i nerazzurri.