Potrebbe essere il match decisivo per lo scudetto, nonostante mancheranno poi altre 13 giornate di Serie A. Sabato sera allo Stadium andrà di scena Juventus-Napoli, la sfida tra prima e seconda della classe. Partita che vedrà in campo i bianconeri, reduci da 14 vittorie consecutive e gli azzurri che invece ne hanno collezionate 8. Sono solo 2 i punti di differenza in classifica, tutti motivi per il quale, la sfida diventa sempre più affascinante.

Pubblicità
Pubblicità

Andiamo a svelare quella che sarà la probabile formazione della Juventus, con Massimiliano Allegri che dovrà sopperire ad alcune assenze parecchio pesanti.

Juventus senza Chiellini e Mandzukic

Tegola pesante in casa bianconera. Dopo l'infortunio di Martin Caceres, anche un altro difensore alza bandiera bianca. Si tratta di Giorgio Chiellini che per i prossimi 20 giorni sarà indisponibile: oltre al Napoli, dunque, salterà anche la gara d'andata contro il Bayern Monaco.

Pubblicità

Non recupererà per la sfida contro i partenopei nemmeno Mario Mandzukic che mette nel mirino il rientro in Champions League. Due assenze importanti, ma Allegri tenta il recupero di due pedine importantissime dello scacchiere della Vecchia Signora.

Recupero record di Khedira ed Asamoah?

La speranza del tecnico livornese è quella di poter contare almeno sul rientro dei suoi centrocampisti. Sami Khedira sta lavorando intensamente, giorno e notte, come testimoniano le foto sui suoi profili social per rientrare già contro il Napoli e potrebbe davvero compiere il miracolo inatteso, stesso discorso per il ghanese Asamoah che rappresenterebbe una valida alternativa in mediana.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Juve-Napoli, dubbio modulo per Allegri

L'infortunio di Chiellini ha minato le certezze dei campioni d'Italia in carica. Si continuerà con il solido 3-5-2? In questo caso al posto del difensore della Nazionale, si contenderebbero una maglia da titolare Daniele Rugani, oppure Stephan Lichtsteiner, con Cuadrado sicuro di partire dal 1° minuto sulla corsia di destra. L'alternativa è quella di ritornare ad una difesa a 4 composta da EvraBarzagliBonucciLichtsteiner, con RuganiCuadrado che si accomoderebbero in panchina.

Dubbi importanti per Allegri che medita a 3 giorni dalla super sfida...

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime della Juventus? Clicca sul pulsante Segui, poco più in alto del titolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto