Brutte notizie per l'Udinese. Ieri, infatti, i friulani hanno perso per 2-1 in casa contro la Roma, sconfitta che ha fatto scoppiare la contestazione dei tifosi a fine gara. Duro il confronto con la squadra dopo il triplice fischio finale, con il tecnico Colantuono ritenuto tra i principali colpevoli dell'annata disastrosa. Fino ad ora i bianconeri hanno collezionato soltanto 30 punti nelle prime 29 giornate, con il vantaggio sulla zona retrocessione che ora è di soli 4 punti. Carpi e Frosinone ci credono, e vista la sfilza di risultati negativi la società friulana ha deciso di intervenire subito: il tecnico, infatti, è stato esonerato in questi minuti.

Colantuono esonerato: arriva il comunicato ufficiale

Dopo le voci delle ultime ore è arrivato il comunicato ufficiale dell'Udinese solo pochi minuti fa. Come si legge dalla nota pubblicata sul sito dei bianconeri, sia Colantuono che il suo staff sono stati sollevati dai rispettivi incarichi. Classico ringraziamento, poi, alla fine del comunicato che suona come uno scossone in un momento delicatissimo della stagione. Nel prossimo week end, infatti, la squadra bianconera affronterà in trasferta il Sassuolo prima della pausa della Serie A dovuta agli impegni delle Nazionali: una sfida che potrà risultare fondamentale in visto del prosieguo di stagione visto che alla ripresa al Friuli arriverà il Napoli.

Chi sostituirà Colantuono sulla panchina dell'Udinese?

Già dal post-partita di ieri si sono susseguite tantissime voci circa il possibile sostituto che sarebbe arrivato in caso di esonero dell'ormai ex tecnico dei friulani. Stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, tra le prime scelte c'eraFilippo Inzaghi, ex allenatore del Milan, che però pare abbia rifiutato la proposta dell'Udinese.

Occhio, però, alla candidatura di Gigi De Canio che al momento sembrerebbe in vantaggio rispetto alla concorrenza per guidare l'Udinese fino a fine stagione, a giugno infatti si cambierà ancora per ripartire con un nuovo progetto. Il terzo nome, diventato caldissimo in queste ore, è invece quellodell'ex Alessandro Calori stimato soprattutto da Antonio Di Natale. Secondo il Corriere dello Sport, invece, resta in lista anche Bertotto, con i nomi di Pioli e Stellone che invece sono stati accostati ai bianconeri in vista della prossima stagione.