La Juventus, espugna il Barbera grazie ad un'autorete di Goldaniga, che di tacco ha deviato una conclusione dai 30 metri di Dani Alves. Per i bianconeri è stata una partita complicata, sia per i meriti di un Palermo ben messo in campo dal tecnico De Zerbi, che è riuscito ad organizzare una squadra compatta e sempre pronta alle ripartenze, sia per demeriti propri e del tecnico Allegri, che ha messo in campo una squadra priva di idee.

Mandzukic ad affiancare Higuain, sottraendo all'attacco la fantasia di Dybala, il quale ha come unico possibile sostituito Pjaca, visto che per ora la coppia formata da Higuain e Mandzukic non sembra essere ben affiatata.

Le occasioni create dai bianconeri sono state pochissime: un paio di guizzi del solito Higuain, ben contrastato dall'estremo difensore rosanero Posavec, migliore in campo, oppure quando Mandzukic in posizione di fuorigioco toglie ad Alex Sandro, che invece era in posizione regolare, la gioia del goal anticipandolo.

Palermo Juventus: i voti dei rosanero

Posavec 8: Nel primo tempo compie un paio di uscite miracolose su Higuain lanciato a rete e una bella parata su conclusione di Lemina da pochi metri, nel secondo tempo si rende ancora protagonista di interventi degni di nota, sia in uscita, sia tra i pali, non ha colpe sul goal: è lui il migliore in campo.

Cionek 6,5: tiene bene come tutto il reparto arretrato della squadra di casa, non commette errori.

Goldaniga 5,5: la prestazione sarebbe buona, fino a quando non decide di macchiarla provando un improbabile stop di tacco, che finisce alle spalle di Posavec.

Gonzales 6,5: anche lui come Cionek e Goldaniga fa buona guardia e non si scompone davanti ad Higuain e Mandzukic.

Rispoli 6: da quel lato c'è un certo Alex Sandro, che rende difficile la vita di qualsiasi giocatore si trovi dalle sue parti, lui però riesce a non soffrirlo troppo ed a partire in alcuni interessanti contropiedi, non sempre ben finalizzati.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Politica Juventus

Gazzi 7: mette in difficoltà Pjanic, e già solo questo gli fa onore.

Jajalo 5,5: uno dei pochi sottotono del Palermo, troppo frettoloso ed impreciso, regala spesso palloni agli avversari.

Aleesami 7: corre da una parte all'altra per 90 minuti senza conoscere la fatica, preziosissimo sia in fase offensiva che in fase difensiva.

Diamanti 6: partita a due facce la sua, nel primo tempo innesca un paio di contropiedi pericolosi e tiene palla per far rifiatare i suoi, mentre nel secondo sparisce.

Chochev 5,5: troppo impreciso, non riesce a trovare il guizzo giusto.

Balogh 6: dimostra una velocità inaspettata, ingaggiando vari duelli in velocità con Bonucci, che non è proprio l'ultimo arrivato, ma non trova il goal

Henrique 6: entra e prova a dare qualità a centrocampo, riuscendoci in parte.

Nestorovski 5,5: svaria molto, cercando di liberarsi, ma non è molto presente in area, soprattutto quando servirebbe.

Palermo-Juve: le pagelle dei bianconeri

Buffon 6: non corre pericoli, perché gli attaccanti del Palermo pur spingendo non concludono come dovrebbero.

Barzagli 6,5: dalla sua parte non si passa, è un dato di fatto ormai certo.

Bonucci 6: messo in difficoltà solo un paio di volte da Balogh, che prova a sorprenderlo in velocità.

Rugani 6: parte bene, poi è sfortunato, si fa male ed è costretto ad uscire.

Dani Alves 6: ha il merito di provare il tiro che vale il goal grazie a Goldaniga.

Alex Sandro 6,5: è l'uomo d'oro per Allegri, riesce sempre anche quando la squadra è in difficoltà a rendersi pericoloso, o con inserimenti o con cross, Mandzukic lo anticipa negandogli un goal fatto.

Khedira 6: si inserisce, ma resta comunque poco incisivo.

Pjanic 5,5: non è al meglio e si vede, troppe imprecisioni e troppa sufficienza.

Lemina 5: errori a non finire per lui, peggiore in campo.

Higuain 6: riceve pochi palloni e prova a sfruttarli, ma non è serata.

Mandzukic 5,5: ha alcune occasioni, ma non ne azzecca una.

Cuadrado 5,5: non punge, quasi non lo si vede in campo.

Asamoah 5,5: gioca male quei pochi palloni che gli capitano e si fa male dopo pochi minuti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto