Serie A Una Juve che soffre, anche troppo, contro un Chievo tenace e battagliero, riesce a portare a casa 3 punti d'oro, superando il Chievo in trasferta, per 1-2, grazie a una zampata di Mario Mandzukic e una punizione magistrale di Miralem Pjanic, senza però convincere a livello di gioco. Un risultato che poteva essere più largo, viste le 2 occasioni clamorose sprecate da Higuain e lo stesso Mandzukic davanti al portiere.

Le pagelle dei bianconeri:

BUFFON 6: Poco impegnato per tutto il match, spiazzato da Pellissier in occasione del rigore.

LICHTSTEINER 4,5: Gara anonima da parte del terzino svizzero, protagonista in negativo del match, commettendo il fallo da rigore del pari del Chievo, e prendendosi anche il cartellino giallo. Nullo inoltre in fase di spinta. (Dal 38 s.t. Dani Alves S.V.)

BENATIA 7: Impeccabile la prestazione del centrale marocchino, che non concede neanche le briciole agli avversari. Fondamentale un suo intervento su una pericolosissima azione di contropiede da parte del Chievo, che se sfruttata bene, poteva fare male.

BARZAGLI S.V.: Dopo 5' minuti, uno scontro di gioco ed è subito stop per il difensore toscano, uscito per una lussazionealla spalla sinistra.(Dal 5′ p.t. Bonucci 6,5: Entrato a freddo, e non in perfette condizioni fisiche, il difensore juventino non si tira indietro, scendendo in campo con la solita grinta e concentrazione).

ALEX SANDRO 5,5: Più attivo in fase di spinta rispetto a Lichtsteiner, ma troppa imprecisione da parte del terzino brasiliano.

Fase offensiva appena sufficiente, ma dopo un periodo in cui ha giocato ad altissimi livelli, un leggero calo è fisiologico.

PJANIC 6,5: Sarebbe stato da 5, se non avesse regalato il successo alla Juventus con la sua magistrale punizione che non ha lasciato scampo a Sorrentino. Il centrocampista bosniaco potrebbe fare molto di più, invece scende ancora una volta in campo senza la grinta necessaria, e giochicchia svogliatamente.

HERNANES 6: Prestazione ordinata da parte del "Profeta", che senza strafare riesce a dare equilibrio alla squadra, con passaggi più precisi e meno palloni persi. In crescita.

STURARO 5: Tutto fumo e niente arrosto, il centrocampista bianconero ci mette l'agonismo, ma non basta per portare concretezza in mediana. Spreca la rete dell'1-3 in maniera clamorosa.

CUADRADO 6,5: Frizzante con i suoi dribbling e la sua capacità di saltare l'uomo, serve a Mandzukic la palla per lo 0-1.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Delle volte paga la voglia di strafare commettendo errori banali. Da matita rossa il fallaccio che commette nel secondo tempo su un calciatore del Chievo.

HIGUAIN 5: Prestazione anonima da parte del bomber argentino, mai nel vivo dell'azione e poco servito. Da lui ci si aspetterebbe comunque qualcosa in più, soprattutto sotto porta. Invece l'attaccante ex Napoli, nella ripresa sbaglia l'ennesimo clamoroso gol.

(Dal 33′ s.t. Evra S.V.)

MANDZUKIC 7: La solita prova di sacrificio da parte dell'attaccante croato, che combatte su ogni pallone. Dopo aver sfiorato il gol nel primo tempo, calciando alto davanti a Sorrentino, si riscatta nella seconda frazione di gioco con la rete dello 0-1, realizzata con un tiro dal limite alla sinistra del portiere del Chievo.

Segui la nostra pagina Facebook!