Stasera, salvo imprevisti, Caldara non dovrebbe essere del match: gli esami di routine hanno diagnosticato un lieve risentimento muscolare, convincendo il tecnico atalantino ad escludere il ragazzo più conteso del momento sia in Italia che nel resto d'Europa, dalla formazione titolare che scenderà in campo per la gara contro la Juventus.

Parliamo di Mattia Caldara, bergamasco doc, classe '94 difensore centrale dell'Atalanta e punto fermo dell'Under 21 di Gigi Di Biagio.

Importanti le ultime ore

Durante queste ore, la dirigenza bianconera sta cercando di spingere l'acceleratore. I giorni scorsi sono stati da scenario a diversi incontri, tra le due società, legate da un forte rapporto intenso e consolidato negli anni.

Le parti hanno fatto intendere che i colpi si possono fare, sul taccuino i nomi sono quelli di Franck Kessié, ivoriano classe '96 che sta facendo bene con l'Atalanta, e che può essere impiegato come difensore o centrocampista, Roberto Gagliardini ottimo per tecnica e visione di gioco e Andrea Conti anche lui difensore e nel giro dell'Under 21.

Obiettivo Caldara

Ma la Vecchia Signora, è proprio per Caldara che vuole battere sul tempo la concorrenza, che vede l'interessamento della Roma in prima linea. La strategia bianconera si profila simile a quella in mente per l'ivoriano, acquistare il cartellino del difensore a gennaio per poi lasciarlo in prestito fino a giugno all'Atalanta, quest'operazione porterebbe nelle casse del presidente Percassi, una cifra vicina ai 10 milioni di euro, senza negare il possibile inserimento di contropartite tecniche che allungherebbero gli ulteriori affari conclusi sull'asse Juventus-Atalanta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Ostacolo Roma

Mentre il club piemontese punta sul futuro, la Roma sarebbe decisa a ritagliare per Caldara un ruolo da protagonista da subito, dovendo fare i conti con quel reparto arretrato che ormai da diverso tempo rappresenta un problema. Quindi la vera sfida, rimane tra questi due top club, che nonostante le sirene inglesi e il sondaggio del Milan, saranno loro a fare la voce grossa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto