Il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, ha parlato del suo più grande rimpianto nei suoi venti anni di carriera e questo risponde al nome di Philippe Coutinho. Il fantasista brasiliano, infatti, acquistato dal club nerazzurro a luglio del 2010 per 4 milioni di euro, fu ceduto a gennaio 2013 al Liverpool per una cifra intorno ai 15 milioni di euro. Lo stesso Ausilio ha parlato di quest'operazione, intervistato ai microfoni di ESPNFC:

"La cessione del fantasista brasiliano è il rimpianto più grande che ho. Di lui ho un ottimo ricordo sia come calciatore, sia come ragazzo. Sin dal suo arrivo ci ha colpito per la voglia che aveva di lavorare e di apprendere, già si intravedevano le sue qualità e ciò che sarebbe diventato in seguito".

Il ritorno dal prestito all'Espanyol:"Quando tornò dal prestito in Spagna erano cambiate molte cose, c'era un nuovo progetto tecnico. Avevamo preso un nuovo tecnico e cercavamo quella continuità che avevamo perso. Inoltre Coutinho giocava poco perchè davanti a lui c'erano calciatori con un talento superiore come Milito, Cassano, Sneijder e Palacio. Così facendo non riusciva a ritagliarsi lo spazio che lui meritava. Tra l'altro stavamo trattando alcune cessioni oltre ai colloqui preliminari che già c'erano con i futuri acquirenti del club. Per poter fare acquisti avevamo bisogno di dover prima cedere. Grazie alla sua cessione abbiamo avuto la liquidità necessaria per chiudere l'acquisto del centrocampista croato, Mateo Kovacic, dalla Dinamo Zagabria, venduto poi l'estate scorsa al Real Madrid per 40 milioni di euro. Inoltre i soldi ricavati dalla sua cessione hanno dato un grande contributo anche per chiudere l'acquisto di Mauro Icardi dalla Sampdoria".

Non si esclude un suo possibile ritorno:"La sua carriera si potrebbe affermare che è partita definitivamente grazie a noi. L'Inter lo ha preso quando giocava nel Brasile Under 17 insieme a Neymar e a Lucas Moura. Si intravedevano le sue qualità sin da allora. Adesso abbiamo una proprietà forte e, nonostante il Fair Play Finanziario, non posso escludere un suo possibile ritorno in futuro all'Inter".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto