Che gli allenatori italiani all'estero andassero di moda non è stato mai un mistero, ma la novità degli ultimi giorni è che le società calcistiche pensano ai tecnici del nostro territorio anche per formare i giovani del settore giovanile. È il caso del Terek Grozny, club della "Russian Premier League" che ha deciso di assumere uno staff tutto italiano per la crescita dei ragazzi. Tra i prescelti c'è il nisseno Fabrizio Cammarata con un passato da grande attaccante con la maglia della Juventus Primavera con la quale ha vinto da protagonista insieme ad Alessandro Del Piero, uno storico "double" formato dallo Scudetto di categoria e dal prestigioso Torneo di Viareggio, dell'Hellas Verona con cui segnò 42 reti in totale di cui 9 in Serie A con menzione speciale per la doppietta del 2-0 rifilata alla Juve di Ancelotti, per il gol al novantesimo al Milan di Zaccheroni a "San Siro" dopo un pirotecnico 3-3 e del gol da applausi alla Roma di Capello, in un avvincente ed entusiasmante 2-2 al "Bentegodi".

Poi, il trasferimento "faraonico" al Cagliari con alti e bassi alla corte di Cellino che per lui spese ben 14 miliardi delle vecchie lire e nel prosieguo della carriera altre esperienze importanti tra Serie B e Lega Pro fino ad appendere le scarpette al chiodo con ben 105 gol totali tra i professionisti.

Cammarata, primo allenatore italiano del Terek

L'ex aeroplanino siculo non si ferma e si abilita diventando "Allenatore Professionista di prima Categoria -UEFA Pro".

Il corso UEFA Pro è il massimo livello riconosciuto dalla FIGC in termini di formazione tecnica e abilita a poter guidare anche le squadre partecipanti ai campionati di Serie A e Serie B. Inizia, così, la carriera da allenatore prima con il Sulmona nei dilettanti, poi con il Pescara "Esordienti", "Allievi Nazionali" e "Primavera" dove proprio lo scorso anno in tandem con Ruscitti ha sfiorato l'approdo nei play-off.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Serie B

Ora, per il 41enne siciliano di Caltanissetta si aprono le porte dell'estero. Nei giorni scorsi è iniziata una nuova e affascinante avventura nella capitale della Cecenia dove sta allenando la formazione "Under 17" del Terek Grozny, squadra che per la prima volta si affida ad un allenatore italiano. La chiamata è arrivata tramite Ivano Della Morte, ex centrocampista di Genoa, Vicenza e Chievo che fino alla passata stagione ha guidato gli "Allievi nazionali" della Juventus con ottimi risultati e che oggi ricopre il ruolo di Responsabile del settore giovanile della squadra biancoverde del presidente Ramzan Kadyrov.

Dunque, con l'arrivo di mister Cammarata, che negli scorsi mesi aveva ricevuto offerte anche da compagini di Lega Pro e Serie D, la colonia degli allievi di Coverciano si arricchisce di nuovi rappresentanti in giro per il mondo. E chissà come Carrera con lo Spartak Mosca possa aprirsi nei prossimi mesi anche per lui, l'accesso alla prima squadra. Intanto, buona fortuna Cammagol!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto