Dopo la netta vittoria ottenuta contro il Palermo, il Milan ha superato l'Inter - fermatasi clamorosamente a Crotone - ed ha raggiunto il sesto posto in classifica. Il derby contro i cugini nerazzurri si avvicina, ma nonostante questo, in casa rossonera continua a tenere banco la questione relativa al closing. Secondo quanto riportato da "Repubblica.it", da ieri sera David Han Li - vale a dire l'uomo d'affari cinese che insieme a Yonghong Li sta trattando l'acquisizione del pacchetto di maggioranza del Milan - sarebbe a Milano e questa mattina avrebbe avuto una riunione con i manager Fininvest dall'esito che viene considerato positivo dai protagonisti della vicenda.

Al momento dunque, viene confermata la data del 13 aprile per la realizzazione del Closing, con l'assemblea dei soci che è stata fissata per il giorno successivo. All'appello mancano ancora i 190 milioni che Yonghong Li dovrà versare a Fininvest per completare l'acquisto, ma tale cifra dovrebbe essere versata entro la giornata di mercoledì.

Closing Milan: arriva il no di Berlusconi alla Presidenza onoraria del club?

Dunque dopo un lungo tira e molla, con i tifosi rossoneri che avevano quasi perso le speranze di vedere la luce in fondo al tunnel, la cessione del Milan sembra essere ad un passo dalla conclusione.Nella giornata di oggi, secondo quanto rivelato da "Repubblica.it" , sarebbe andato in scena il consueto pranzo ad Arcore di Silvio berlusconi, al quale era presenta anche Adriano Galliani.

Il menu principale del pranzo sarebbe stata la proposta della nuova proprietà, alla quale l'attuale presidente del Milan è chiamato a dare una risposta: vale a dire accettare o meno la carica di presidente onorario. In questo momento il numero uno del club rossonero sembra propenso a rifiutare, ma in ogni caso, nei prossimi 18 mesi nel Milan ci sarà comunque un rappresentante di fiducia dell'ex Cavaliere: ossia Paolo Scaroni, ex A.d.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan Silvio Berlusconi

di Eni. A meno di clamorosi colpi di scena quindi, tra pochi giorni il Milan diventerà "cinese" e si comincerà a pensare al futuro, nel tentativo di riportare il club rossonero ai vertici del calcio italiano ed europeo. Alla guida di questo nuovo Milan però, quasi sicuramente, non ci sarà più Silvio Berlusconi che sembra intenzionato a uscire completamente di scena, continuando a tifare per il suo Milan nei panni di un semplice tifoso.

I prossimi potrebbero essere giorni storici per il club di Via Aldo Rossi, con la cessione del club da parte di Berlusconi che potrà diventare realtà.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto