Mancano ormai pochi giorni al tanto atteso Closing che porterà il Milan dalle mani di Silvio Berlusconi a quelle di Yonghong Li tramite la società lussemburghese 'Rossoneri Sports Investement Lux'. La data indicata per il passaggio di consegne ufficiale è quella del 13 aprile. Al 99% l'affare sarà concluso in quella data ma questa volta la data sembra essere improrogabile. Il Milan dovrà presentare all'Uefa il piano di equilibrio tra investimenti e spese, documento necessario per la partecipazione alle Coppe Europee.

Lo slittamento del closing al 4 maggio (altra data in cui si riunirà l'assemblea dei soci) creerebbe molte difficoltà al Milan. Il bilancio rossonero del 2014 e del 2015 si è chiuso con un passivo di 180 milioni di euro mentre quello del 2016 (che dovrà essere presentato a breve) si chiuderà con un negativo di 60 milioni. Marco Fassone, futuro amministratore delegato del Milan, avrà il difficile compito di presentare all'Uefa un progetto che attesti la volontà della nuova società a sanare al più presto le casse rossonere. Altrimenti il Milan potrebbe incorrere ad una sanzione dannosa: l'esclusione dalle Coppe Europee.

Il futuro incerto

Venerdì, con l'annuncio ufficiale del passaggio di consegne, si conoscerà il futuro della società di via Aldo Rossi. Yonghong Li ha fatto di tutto per acquistare il Milan, ultima operazione in ordine, il prestito di 190 milioni di euro dal fondo americano Elliot da restituire con un tasso dell'11%. Aleggia, però, un'altra ipotesi avanzata da 'La Repubblica' secondo la quale dopo il closing di venerdì prossimo, il Milan sarà messo in vendita ad un prezzo più abbordabile con la mediazione proprio del fondo americano Elliot. Un'idea finora non confermata ma che dimostra quanto l'operazione di Yonghong Li sia poco chiara.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Milan

E Montella?

Intanto i futuri dirigenti del Milan, Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, stanno lavorando per capire la strategia con la quale rinforzare la rosa a disposizione di Vincenzo Montella. L'idea della nuova società è quella di confermare l'aeroplanino che sta facendo molto bene in questa stagione. Bisogna rinforzare tutti i reparti ma sembra che i fondi a disposizione per il calciomercato non siano molti. Ecco perché il duo Fassone-Mirabelli sta lavorando a trattative low-cost ma di qualità.

Per il calciomercato circolano i nomi di: Gonzalo Rodriguez, Sead Kolasinac, Keita Baldé, Mateo Musacchio e Luiz Gustavo. Oltre a qualche cessione importante: De Sciglio e Bacca i candidati. C'è fermento in casa Milan, i tifosi attendono speranzosi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto