In casa Inter c'è una parziale interruzione del ritiro, con i giocatori che sono stati lasciati liberi due ore dal tecnico Stefano Pioli, in accordo con la società, dopo il duro lavoro svolto in questi due giorni. Un ritiro che riprenderà stasera e che terminerà domenica, quando ci sarà la delicatissima sfida contro il Napoli, allo stadio San Siro alle ore 20:45, in cui i nerazzurri si giocano gran parte delle possibilità di qualificarsi alla prossima Europa League.

Ruolino di marcia disastroso

Il ruolino di marcia nell'ultimo mese e mezzo è stato disastroso, con soli due punti in cinque partite: nello specifico ci sono stati i due pareggi contro Torino e Milan e le tre sconfitte conseguite contro Sampdoria, Crotone e Fiorentina.

In caso di ulteriore ko domenica è molto probabile che Pioli sarà sollevato dall'incarico, nonostante la società è conscia del fatto che gran parte delle colpe non sono le sue, tanto è vero che l'ex allenatore della Lazio aveva rassegnato le proprie dimissioni sabato dopo la sconfitta per 5-4 contro la Fiorentina, dimissioni respinte dal club.

La partita di domenica

Pioli, così, sta preparando la sfida contro il Napoli e non è escluso che possa esserci qualche grande sorpresa per cercare di invertire il trend negativo dell'ultimo mese e mezzo. L'Inter, questa mattina, prima di avere il via libera per qualche ora, ha sostenuto una seduta conclusasi con una partitella da tre tempi contro la Beretti in cui hanno trovato il gol Eder, Candreva e Gabriel Barbosa, autore di una tripletta.

Proprio il brasiliano sembra essere tra quelli più in forma ed il tecnico potrebbe schierarlo al fianco di Mauro Icardi, andando a cambiare leggermente lo schieramento tattico, come fatto nelle ultime partite a partita in corso, passando dal 4-2-3-1 al 4-4-2. In difesa confermata la coppia Joao Miranda-Gary Medel, visto che di fronte avranno Dries Mertens.

Sulle fasce confermati Danilo D'Ambrosio e Yuto Nagatomo, visto che Ansaldi non ha ancora recuperato del tutto dal problema fisico accusato la scorsa settimana. A centrocampo confermata la coppia costituita da Roberto Gagliardini e Geoffrey Kondogbia, nonostante il periodo di appannamento che anche loro stanno attraversando, mentre sulle fasce ci saranno Antonio Candreva ed Ivan Perisic.

In avanti, dunque, ballottaggio tra Joao Mario e Gabigol per un posto dietro, accanto Icardi. Ecco la probabile formazione:

Inter (4-4-2): Handanovic, D'Ambrosio, Miranda, Medel, Nagatomo, Candreva, Gagliardini, Kondogbia, Perisic, Gabigol (Joao Mario), Icardi.Allenatore: Stefano Pioli