L'estate dell'Inter si preannuncia ricca di colpi di mercato, mirati a costruire una squadra di primo piano e che finalmente possa competere direttamente per la testa della classifica. I capitali di Suning, d'altronde, sono un po' come le vie del signore e il portafoglio, per ora ancora potenziale, sembra simile o addirittura superiore a quella dei top club europei.

14 milioni in arrivo da Jovetic

Intanto, però, il primo colpo nerazzurro potrebbe essere la cessione definitiva di Stevan Jovetic.

Il montenegrino è in prestito al Siviglia, che sarebbe intenzionato a riscattarne l'intero cartellino. A riferirlo è El Diario de Sevilla, che sottolinea come "la permanenza dell'allenatore Sampaoli non sia un fattore determinante per il riscatto di Jovetic". Il portale spagnolo poi aggiunge: "La tifoseria l'ha accolto come un idolo dopo il gol al Real Madrid che è valso il successo in campionato.

Ora la società aspetterà la fine della Liga per andare dall'Inter a trattare".

Nelle casse nerazzurre finirebbero 14 milioni di euro, un'ipotesi che si fa sempre più concreta. Il rendimento di Jovetic (20 presenze e 5 gol), il suo ambientamento e il feeling coi compagni sono le componenti alla base di una scelta che farebbe la gioia di tutte le parti in gioco. Il riscatto di Jovetic potrebbe essere l'ultimo affare di mercato firmato Monchi, il ds in procinto di passare alla Roma che ha voluto fortemente l'arrivo di JoJo in Spagna e che si prepara a salutare i rojiblancos con l'ultimo, gradito regalo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

La settimana del derby

Prima di tutto, però, c'è il derby. Partita fondamentale per l'Inter, reduce dalla pesante sconfitta a domicilio contro il Crotone. Una stracittadina insolita, sia per l'orario (12.30, non era mai successo nella storia della Serie A) che per la classifica. Sono infatti lontani i tempi in cui Inter-Milan valeva lo Scudetto: ora vale il sesto posto, l'ultimo utile per l'Europa League.

Per i nerazzurri conterà soltanto vincere: le sfide successive, infatti, si chiamano Fiorentina in trasferta e Napoli in casa. Dopodiché mancheranno quattro giornate, nelle quali l'undici di Pioli dovrà vedersela anche con la Lazio all'Olimpico.

Insomma, un calendario tutt'altro che semplice. Crotone era uno stadio da espugnare, ma la realtà ha detto altro e il derby può rappresentare una bellissima opportunità per ripartire.

In attesa dell'estate e di un mercato che potrebbe sancire la svolta definitiva della recente storia nerazzurra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto