In casa Inter non si pensa solo alla campagna di rafforzamento in vista della prossima stagione. I nerazzurri, infatti, dovranno pensare anche a smaltire la rosa e ad effettuare qualche cessione per sistemare definitivamente il bilancio in ottica Fair Play Finanziario, con i paletti imposti che prevedono il pareggio di bilancio entro giugno 2017.

Per questo motivo si è paventato anche un possibile sacrificio, con il centrocampista croato, Marcelo Brozovic che sembra essere il maggiore indiziato ad essere ceduto anche alla luce della plusvalenza che il club nerazzurro metterebbe a segno.

Il Manchester United, infatti, sembra aver fatto più di un sondaggio per il giocatore tanto che il tecnico, Josè Mourinho, era a Zagabria venerdì per vedere la nazionale croata e si sta pensando di pagare la clausola rescissoria di 50 milioni di euro inserita nel contratto rinnovato poco prima di Natale.

Ma l'aiuto al bilancio nerazzurro potrebbe arrivare anche da un giocatore inaspettato: l'attaccante Samuele Longo.

Il giocatore, infatti, ancora di proprietà del club milanese, è in prestito nella serie B spagnola, al Girona, e sta facendo molto bene avendo realizzato dodici reti e due assist in trenta partite disputate. Il prodotto della Primavera nerazzurra è in prestito al club spagnolo con diritto di riscatto fissato a 5 milioni di euro e, viste le prestazioni del calciatore, il Girona sta pensando di esercitare questo diritto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Anche in questo caso si tratterebbe di un'ottima plusvalenza, che favorirebbe ancor di più i discorsi di Suning con l'Uefa. Il colosso di Nanchino, infatti, presenterà un piano triennale per poter avere maggiore libertà di manovra in questa sessione di mercato che si prospetta scoppiettante. Ci sono tutte le intenzioni di condurre un mercato sontuoso, accaparrandosi i migliori talenti in circolazione.

Si vocifera, tra l'altro, di un budget da investire intorno ai 200 milioni di euro per rinforzare la rosa a disposizione del futuro tecnico, visto che non si sa ancora se sarà confermato Stefano Pioli, visti i continui rumors su Antonio Conte, alimentati ulteriormente dalle parole del suo agente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto