Continuano i rumors su quello che potrebbe essere il prossimo tecnico dell'Inter. Appare ormai certo l'addio di Stefano Pioli, che nell'ultimo mese e mezzo ha messo insieme solo due punti, contro Torino e Milan, nelle ultime sei partite (sconfitte contro Sampdoria, Crotone, Fiorentina e Napoli). Il patron di Suning, Jindong Zhang, ha capito che è necessaria una scossa, nonostante nutra grande stima per l'ex allenatore della Lazio, alla quale è stata offerta la panchina dello Jiangsu in Cina (per lui ci sono offerte anche dall'Italia, dalla Fiorentina).

In lizza per la panchina nerazzurra ci sono sempre i soliti nomi: Diego Pablo Simeone, Antonio Conte, Luciano Spalletti e Maurizio Sarri. I primi due, però, sono considerate le prime scelte con Suning che è pronto a tutto per convincerli a sposare la causa nerazzurra ma per entrambi non sarà facile. Il tecnico argentino ha il contratto con l'Atletico Madrid in scadenza nel 2018 ed una clausola rescissoria di venti milioni di euro, ma potrebbe liberarsi anche a costo zero in segno di riconoscenza per ciò che ha fatto per il proprio club, con la quale ha vinto un Europa League, una Liga e raggiunto due finali di Champions League. Il Cholo, al momento, è in pole position ma negli ultimi giorni sembrano essere salite nuovamente le quotazioni dell'ex commissario tecnico dell'Italia, anche per il sempre più probabile ritorno di Gabriele Oriali in nerazzurro.

I due hanno lavorato insieme in nazionale e si è creato un legame molto forte che potrebbe incidere sulla decisione finale dell'attuale tecnico del Chelsea.

La data cerchiata in rosso

Come riportato da Premium Sport, il club nerazzurro ha cerchiato in rosso una data per avere una risposta dal tecnico: domenica 28 maggio. Il giorno prima, infatti, il Chelsea sarà impegnato nella finale di Fa Cup contro l'Arsenal e quello rappresenterà l'ultimo impegno stagionale dei Blues.

A quel punto il tecnico potrà esprimersi sul proprio futuro, sciogliendo ogni dubbio. Il Chelsea vorrebbe la sua permanenza, ma l'allenatore non sembra ancora convinto del tutto e, per questo motivo, spesso tentenna nelle varie interviste rilasciate.

Simeone, però, continua ad essere il nome in pole position, con Suning che prepara una campagna acquisti sontuosa ed è pronta a dare pieni poteri sul mercato al suo prossimo allenatore. Inoltre è pronto un ricco contratto quadriennale, con un ingaggio tra i dieci e gli undici milioni di euro all'anno.