In casa Inter si sta seriamente pensando di cambiare portiere in vista della prossima stagione. Samir Handanovic dopo 5 stagioni in nerazzurro potrebbe lasciare l'Inter. E' risaputo che il giocatore non è considerato incedibile ed anzi l'Inter ha fatto capire di essere intenzionata ad ascoltare tutte le offerte per il suo portiere. Handanovic dal canto suo non ha mai nascosto la voglia di giocare la Champions League e per questo a 32 anni non disdegnerebbe il trasferimento in un club che disputerà l'anno prossimo la prestigiosa competizione europea.

Pubblicità
Pubblicità

Handanovic è arrivato all'Inter nell'estate del 2012, quando i nerazzurri lo prelevarono dall'Udinese pagandolo 15 milioni di euro. In queste disastrose annate dell'Inter il portiere sloveno si è sempre distinto come uno dei più positivi in campo. In particolare Handanovic si è dimostrato un formidabile para rigori arrivando a neutralizzare ben 23 calci di rigore in serie A. In questa speciale classifica il numero 1 dell'inter è secondo solo a Gianluca Pagliuca, anche lui ex portiere interista.

Fair play finanziario e voglia di Champions potrebbero spingere Handanovic via dall'inter

La scelta di separarsi potrebbe essere un affare sia per l'Inter che per il portiere. I nerazzurri con la sua cessione potrebbero risanare i conti per quanto riguarda il fair play finanziario. Come è ormai noto, infatti, l'inter dovrà ricavare entro venerdi prossimo 30 milioni dalle cessioni. Il portiere proprio grazie alle sue sempre affidabili prestazioni ha ancora una valutazione di mercato intorno ai 15 milioni e per questo una sua partenza (unita a quelle di Jovetic e Banega) consentirebbe ai nerazzurri a non doversi per forza privare di Ivan Perisic, l'esterno croato tanto apprezzato da Spalletti. Handanovic, dal canto suo, trasferendosi altrove potrebbe finalmente coronare il suo sogno di giocare la Champions League.

Pubblicità

Due ipotesi per sostituirlo, una pista italiana ed una straniera

Con la partenza di Handanovic l'inter attuerebbe un restyling a tutto tondo per quanto riguarda i portieri. A giugno infatti ha già salutato Carrizo che in questi anni è sempre stato il secondo di Handanovic. Carrizo è già stato sostituito con l'ex torino Padelli. Per sostituire il portiere sloveno invece l'inter sta valutando due ipotesi. Una porta all'estremo difensore dell'Arsenal Wojciech Szczesny, il portiere polacco nelle ultime 2 stagioni ha giocato in prestito alla Roma mettendo in mostra tutte le sue qualità.

Szczesny inoltre conosce già Luciano Spalletti e quindi non avrebbe problemi a inserirsi in un nuovo contesto. Sul polacco però è forte la Juventus che lo ha individuato come erede di Buffon e quindi è da vedere se l'inserimento dell'inter sia stato tardivo oppure no. In alternativa al polacco, l'inter sta pensando ad un'alternativa tutta italiana. Il profilo ricercato è quello di un portiere giovane e di grande prospettiva. Identikit che al momento corrisponde soprattutto ai nomi di Perin e Cragno.

Pubblicità

Due giovani che i dirigenti nerazzurri stanno seguendo e valutando molto attentamente.

Leggi tutto