E' arrivato il giorno delle visite mediche per Skriniar. Quest'oggi il difensore slovacco si è recato alla clinica Humanitas di Rozzano dove si è sottoposto alle visite mediche di rito. Il suo passaggio all'Inter è praticamente cosa fatta e sarà lui il primo rinforzo difensivo per Luciano Spalletti. Una volta terminate le visite mediche, il procuratore di Skriniar, Karol Csonto, si è recato a Milano e questo pomeriggio è atteso nella sede dell'Inter per sistemare gli ultimi dettagli del contratto che legherà lo slovacco all'Inter per le prossime 5 stagioni.

L'ufficialità del trasferimento è attesa tra domani o al massimo sabato e, infatti, anche la Sampdoria ha fissato per domani le visite mediche di Gianluca Caprari. Alla fine Inter e Sampdoria hanno raggiunto un accordo sulla valutazione del difensore slovacco sulla base di 35 milioni di euro. Una parte di questi 35 milioni però verrà ammortizzata proprio dall'inserimento nella trattativa di Caprari che è stato valutato circa 15 milioni.

Proprio grazie alla valutazione fatta di Caprari, l'inter con questo trasferimento avrà anche la possibilità di sistemare i conti relativi al fair play finanziario.

Il capolavoro di Sabatini che svincola l'inter dai paletti del fair play finanziario

Per restare nei parametri imposti dalla Uefa l'Inter aveva bisogno di reperire sul mercato 30 milioni di euro derivanti da eventuali cessioni. Su questi 30 milioni incombeva la scadenza del 30 giugno ma la dirigenza interista con una serie di plusvalenze ha ormai risolto questo problema.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

L'inter, infatti, con la cessione di Banega al Siviglia per 9 milioni di euro ha ricavato una prima importante plusvalenza. Adesso a questa si andranno ad aggiungere la plusvalenza sul cartellino di Caprari, che l'Inter aveva acquistato l'anno scorso dal Pescara per 5 milioni, e la plusvalenza legata al riscatto di Miangue da parte del Cagliari. Queste 3 operazioni hanno avvicinato tantissimo i nerazzurri ai fatidici 30 milioni, che potranno essere ora facilmente raggiunti con una serie di cessioni di giocatori di rincalzo.

Adesso può iniziare il mercato in entrata e Perisic potrebbe anche restare

Ora che la dirigenza non dovrà più fare i conti con il fair play finanziario può finalmente iniziare la campagna acquisti per rinforzare la rosa da consegnare a Luciano Spalletti per la prossima stagione. Sabatini e Ausilio vogliono regalare un grande top player a tutti i tifosi interisti e al momento il nome più caldo è quello di Angel Di Maria.

Un'altra buona notizie per tutti i tifosi, però, potrebbe essere la permanenza di Ivan Perisic a Milano. L'inter adesso non ha più l'esigenza di fare cassa e anche se il croato vuole andare al Manchester, i nerazzurri non hanno nessuna intenzione di accettare i 35 milioni offerti finora dal club inglese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto