È inutile negarlo: la trattativa per il trasferimento di Leonardo Bonucci dalla Juve al Milan ha gettato nello sconforto molti tifosi nerazzurri. Anche se l’alto ingaggio del difensore (in rossonero dovrebbe percepire, con i bonus, circa 6,5 milioni a stagione) non rientra nei parametri dell’Inter, in molti avrebbero voluto che la società di Corso Vittorio Emanuele si inserisse nella trattativa, se non altro per disturbare il buon esito dell’affare che i cugini rossoneri stanno portando a termine.

La riservatezza con cui la dirigenza della "Beneamata" sta conducendo le operazioni di mercato non aiuta di certo a stare tranquilli. In più ci si è messo anche il direttore generale Piero Ausilio che, in una recente intervista a Sky, ha escluso l’arrivo di top player con stipendi troppo elevati, facendo capire che si punterà sui giovani e su giocatori affermati, ma in cerca di riscatto, che vengono quindi da un’annata non delle migliori.

Si spiega così il malumore crescente, che ha portato qualche tifoso deluso addirittura a coniare sui social l'hashtag #SuningOut contro l’attuale proprietà.

Sfuma Nainggolan?

A tutto ciò si aggiunge la situazione di Perisic che appare scontento, nervoso e sempre più lontano dal gruppo, perfino nelle foto che arrivano dal ritiro nerazzurro. La sua volontà ormai chiara, è quella di andare al Manchester United: la squadra di Mourinho ha già offerto 45 milioni di euro; con un ulteriore rialzo degli inglesi fino a 50 milioni, l’affare si potrebbe chiudere con la celerità richiesta dallo Special One.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Milan

E come se non bastasse, da Roma arrivano le voci del rinnovo di Nainggolan con i giallorossi entro il fine settimana, circostanza che ha fatto nascere in molti il sospetto che il giocatore abbia utilizzato la "minaccia" di lasciare la Capitale solamente per velocizzare l’accordo con la sua società attuale. Certo, l’Inter aspetta alla finestra e sarebbe pronta ad intervenire nel caso di un’improvvisa rottura tra le parti, ma se fosse vera la notizia del rinnovo, anche questo possibile colpo di mercato svanirebbe nel nulla.

A questo punto i nerazzurri si concentrerebbero su Steven N'Zonzi, valutato 40 milioni dal Siviglia, società che tra l’altro è tornata all’attacco per l’ex Stevan Jovetic, dopo non aver fatto valere il diritto di riscatto per 13 milioni, giudicati eccessivi.

Si punta ad Erik Lamela

Ma tra tante notizie negative, filtra anche qualche spiraglio di luce. Nell’attesa che si chiuda la trattativa con il Nizza per Dalbert, che sembra andare davvero per le lunghe – vista la resistenza del club francese a disfarsi del terzino sinistro brasiliano – secondo gli esperti di Calciomercato aumentano le probabilità di un futuro in nerazzurro per Erik Lamela, giocatore che fu scoperto e portato alla Roma proprio da Walter Sabatini.

Infatti il Tottenham sembrerebbe interessato a sostituire l’esterno offensivo con Suso del Milan. Da notare che l’agente dell’argentino, Pablo Sabbag, ha tra i suoi assistiti anche Di Maria, altro calciatore finito nel mirino dell’Inter. Infine sembra essere davvero concreta la possibilità di arrivare a prendere a parametro zero Lucas Lima, centrocampista brasiliano del Santos, con il contratto in scadenza a dicembre.

Con una spesa ridotta si potrebbe anche anticipare il suo arrivo di qualche mese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto