In casa Inter tiene sempre banco il caso relativo all'esterno croato, Ivan Perisic. Sul giocatore continua ad esserci il forte interesse del Manchester United, con il tecnico, Josè Mourinho, che in settimana si è sbilanciato dicendo di aver chiesto alla dirigenza un centrocampista ed un esterno sinistro d'attacco, ma è cosciente del fatto che può darsi anche che alla fine ad arrivare sia solo uno di questi due tipi di calciatori richiesti.

Stando a quanto trapelato nelle settimane scorse, l'agente di Perisic, Fali Ramadani, avrebbe già un accordo economico con il club inglese, che gli avrebbe offerto un contratto triennale, fino al 2020, a sette milioni di euro a stagione.

Ma tra l'entourage del croato e l'Inter non si è mai arrivati al braccio di ferro e si ha la sensazione che mai si arriverà ad una situazione simile. La società nerazzurra, infatti, è stata chiara: per sedersi al tavolo delle trattative si attendono offerta dai cinquanta ai cinquantacinque milioni di euro, o l'inserimento nella trattativa dell'attaccante francese, Anthony Martial, magari in prestito con diritto o obbligo di riscatto. Un'offerta che, fino a questo momento, non è pervenuta in sede visto che i Red Devils si sono spinti ad offrire fino a quaranta milioni di euro per il cartellino dell'ex giocatore del Wolfsburg, rifiutandosi di inserire nella trattativa l'ex attaccante del Monaco, acquistato nell'estate del 2015 per settanta milioni di euro.

Clamorosa svolta nella trattativa

Stando a quanto riportato da Premium Sport, intanto, potrebbe esserci una clamorosa svolta nella trattativa. Perisic, infatti, sembrava destinato alla cessione ma nelle ultime ore sembrano prendere quota le possibilità di una sua permanenza a Milano, anche alla luce della possibile cessione di Antonio Candreva al Chelsea di Antonio Conte.

Nel caso in cui non dovesse partire, l'Inter è pronta a proporre il rinnovo del contratto a Perisic, prolungandolo di un anno (dal 2020 al 2021) con un cospicuo aumento, passando dagli attuali tre milioni di euro a stagione attuali, ai probabili cinque milioni di euro a stagione più bonus, diventando il secondo giocatore più pagato in rosa dopo il capitano Mauro Icardi, che percepisce attualmente 5,5 milioni di euro a stagione, e ha rinnovato il suo contratto ad ottobre.

Il tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, è pronto a puntare su Perisic, facendone uno dei punti cardine del suo 4-2-3-1.