A volte nascondersi dietro un dito può risultare inutile. Ed è questo il rischio che si corre quando si nega che allo stato attuale, nei tifosi interisti c'è un pizzico di delusione per un mercato che, alla metà di luglio, non ha di fatto regalato i colpi che ci si immaginava per una squadra vogliosa di tornare a competere a livelli consoni al blasone e alla storia del club. Non mancano, però, i dati che permettono di continuare ad essere positivi: a partire dalla competenza dei due uomini mercato Piero Ausilio e Walter Sabatini, passando per l'ambizione di un colosso come "Suning" certificata dalla voglia di investire cifre importanti e finendo ad un mercato che, Milano a parte, appare bloccato per tutti.

Calciomercato Inter: idee chiare

Per valutare le strategie nerazzurre bisogna sottolineare come siano chiarissime le idee di Luciano Spalletti.

Il tecnico ha già individuato nel 4-2-3-1 il modulo da adottare e la presenza di un calciatore duttile come Borja Valero permetterà, anche a gara in corso, la possibilità di passare rapidamente ad un 4-3-3. Per ora c'è la suggestione Bonucci e la pista Dalbert tra le trattative tese a rafforzare una difesa che rappresenta il reparto su cui si vogliono posare tutte le altre pietre. Ma attenzione, il tecnico di Certaldo valuta come molto importanti anche le ali del suo attacco e per questo si aspetta calciatori che possano fare la differenza in quella zona di campo.

Mercato Inter: acquisti per l'attacco

Nella zona esterna del tridente offensivo c'è da valutare la situazione relativa ad Ivan Perisic.

Spalletti avrebbe grande voglia di allenarlo, ma occorre che rinnovi il contratto e che spenga definitivamente le voci di un suo possibile addio. Le dichiarazioni di Icardi tese a mandare un messaggio a chi ha poca voglia di restare non paiono avvicinare il calciatore ad un futuro ancora nerazzurro. Nel frattempo però, l'allenatore avrebbe manifestato a chiare lettere l'intenzione di avere calciatori che corrano veloce, che siano in grado di saltare l'uomo e che riescano a far gol giocando ai fianchi del centravanti.

Il nome che potrebbe diventare oggetto d'interesse per il club nerazzurro potrebbe essere Sanè del Liverpool, che potrebbe vedere lo spazio a propria disposizione ridotto all'osso, per via dell'arrivo di Salah. Klopp non può garantirgli grande spazio e l'Inter è pronta a tuffarsi su un obiettivo che darebbe grande consistenza alla squadra.