La partita dell’Inter con la Roma si gioca già da tempo, fuori dal campo, e riguarda alcune operazioni di Calciomercato. Già nei mesi scorsi diversi giocatori della squadra della Capitale – da Manolas a Nainggolan passando per l’ex Rudiger – erano stati dati in partenza per Milano, ma alla fine non si è mai concretizzato nulla. A queste baruffe di mercato vanno sommate le dichiarazioni di Pallotta in cui il presidente ha lanciato frecciate a Spalletti e soprattutto a Sabatini, che ha risposto a tono alle accuse sul suo operato nell’ultimo periodo di lavoro con i giallorossi.

La Roma vuole Schick

Ma la situazione è diventata bollente nelle ultime ore, quando l'As Roma si è inserita prepotentemente nella trattativa che la Beneamata stava concludendo con la Sampdoria per Patrik Schick. Complice la necessità di far fronte ai vincoli del Fair Play Finanziario, i nerazzurri hanno chiesto di dilazionare il pagamento, cambiando la formula dell’operazione da cessione secca a prestito con diritto di riscatto.

Così i blucerchiati hanno preso tempo in attesa di nuove offerte, che puntualmente sono arrivate: la Roma infatti ha rilanciato con una cifra che, secondo il Corriere dello Sport, si avvicinerebbe ai 38 milioni di euro. Ora si attende un ulteriore rilancio dei nerazzurri, visto che non bastano più i 35 milioni a cui erano arrivati e adesso rischiano seriamente di veder sfumare anche questo colpo.

L’Inter cerca alternative

Tra i due litiganti c’è il rischio che si faccia avanti una terza squadra, come la Juventus o il Paris Saint-Germain, pronta a lanciare un’offerta difficile da rifiutare.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Comunque questa situazione d'incertezza ha spinto l’Inter a guardarsi intorno: potrebbe a sorpresa esserci un ritorno di fiamma per Keita Baldé della Lazio. In questo caso la trattativa dovrebbe contemplare anche una contropartita tecnica da parte dei nerazzurri. Altra strada che improvvisamente è tornata praticabile è quella che porta a Yann Karamoh, abbandonata quando sembrava fatta per Emre Mor.

Dopo che l’affare per il turco del Borussia Dortmund è saltato per le eccessive commissioni richieste dall’agente, che nelle ultime ore è stato licenziato dal giovane talento proprio per il fallimento del passaggio all’Inter, si è tornati a trattare col Caen per l’attaccante ivoriano: ci si potrebbe accordare per un prestito con riscatto fissato sugli 8 milioni.

Uno scambio di difensori

Ma le strade delle due squadre potrebbero incrociarsi anche in un’altra operazione di mercato, uno scambio di difensori centrali tra Andrea Ranocchia e Federico Fazio: l’argentino infatti avrebbe perso posizioni nelle gerarchie di Eusebio Di Frencesco, che gli preferisce Hector Moreno e Juan Jesus, e sarebbe pronto a partire.

Ma sinceramente sembra difficile che le due squadre trovino un accordo in un clima ormai così competitivo, con Sabatini che non avrebbe gradito per nulla le ultime evoluzioni del caso Schick.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto