In casa Inter c’è sempre grande fermento per questi ultimi giorni di mercato, mancando meno di due settimane al termine della sessione estiva di calciomercato.

Una delle questioni a tenere banco è sempre quella relativa al futuro dell’esterno croato, Ivan Perisic. Il giocatore continua ad essere nel mirino del Manchester United nonostante sembrano essere tramontate le possibilità di un suo possibile trasferimento in Inghilterra. Nonostante ciò, il Mirror parla di un possibile nuovo assalto dei Red Devils, anche se l’offerta non sarebbe sufficiente visto che ammonterebbe a quarantadue milioni di euro, mentre il club milanese ha sempre fatto sapere di non essere disposto a sedersi al tavolo delle trattative per offerte inferiori ai cinquanta milioni di euro, anche se avrebbe potuto abbassare le proprie pretese solo con l’inserimento nella trattativa del prestito dell’attaccante francese, Anthony Martial, con diritto di riscatto.

La rivelazione di Biasin

Con il tramontare di questa trattativa, sono partite le contrattazioni per il rinnovo di contratto dell’esterno croato. Inizialmente si diceva che la richiesta del giocatore era quella di un contratto da sei milioni di euro a stagione, perfino più di quanto percepito dal capitano nerazzurro, Mauro Icardi, che ha un contratto da poco più di cinque milioni di euro a stagione più bonus, rinnovato la scorsa stagione. Negli ultimi giorni, però, le parti avrebbero trovato un accordo, come svelato dal noto giornalista, Fabrizio biasin, che sul proprio profilo Twitter ha sentenziato:

“Si valutano 2 ingressi - no centrocampo - ma devono necessariamente passare dal ‘prestito’, trovato accordo per il rinnovo”.

L’ex esterno del Wolfsburg, arrivato nell’estate del 2015 per diciotto milioni di euro, fortemente voluto dall’allora tecnico, Roberto Mancini, al termine di un lungo tormentone di mercato, firmerà un contratto quadriennale, fino al 2021, a poco più di cinque milioni di euro a stagione più bonus. La stessa cifra complessiva, dunque, garantita in pratica dal Manchester United, che aveva trovato l’accordo con l’agente del calciatore, Fali Ramadani, sulle basi di un contratto triennale, fino al 2020, a sette milioni di euro a stagione.

Il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, dunque è stato accontentato visto che più volte aveva ribadito la volontà di trattenere il calciatore croato, ritenendolo fondamentale nel suo undici titolare.