In casa Inter sono giorni molto caldi visto che ci sono ancora tante situazioni da definire a meno di due giorni dal termine della sessione estiva di calciomercato.

In difesa si cerca ancora almeno un rinforzo al centro, alla luce del fatto che a disposizione del tecnico Luciano Spalletti sono rimasti i soli Joao Miranda, Milan Skriniar (arrivato quest'estate dalla Sampdoria per trenta milioni di euro) e Andrea Ranocchia. Sono partiti in questa sessione il difensore colombiano Jeison Murillo, destinazione Valencia per undici milioni di euro, ed il cileno Gary Medel, trasferitosi al Besiktas per cinque milioni di euro.

Il nome che si sta trattando con insistenza è quello del centrale tedesco dell'Arsenal Shkodran Mustafi, che ha già dato il suo consenso per un trasferimento a Milano. Il giocatore è stato acquistato dai Gunners l'estate scorsa dal Valencia per quaranta milioni di euro e questo sta frenando la trattativa, visto che il club inglese ha aperto ad una possibile cessione in prestito ma chiede l'obbligo di riscatto alla stessa cifra a cui è stato acquistato per evitare di realizzare una minusvalenza, mentre l'Inter, dal suo canto, offre un prestito con diritto di riscatto fissato a trenta milioni di euro. Probabile che nuovi aggiornamenti sulla trattativa possano arrivare in giornata, con i nerazzurri che dovrebbero alzare l'offerta per riuscire a strappare l'ex centrale della Sampdoria.

L'altro nome in difesa, che resta un po' defilato, è quello del francese Eliaquim Mangala. Il centrale del Manchester City sta chiedendo la cessione e gradirebbe il trasferimento a Milano, ma i Citiziens sono disposti a trattare solo una cessione a titolo definitivo, mentre hanno già rifiutato offerte di una possibile cessione in prestito.

Capitolo attacco

L'Inter necessita anche di un rinforzo in attacco, come testimoniano le trattative, poi sfumate, per Patrick Schick, accasatosi alla Roma per quarantadue milioni di euro, e Keita Balde, diventato ieri ufficialmente un nuovo giocatore del Monaco per trentacinque milioni di euro. Stando a quanto riportato da Tuttomercatoweb, il nome nuovo per l'attacco nerazzurro sarebbe quello di Divock Origi, attaccante belga classe 1995 che potrebbe lasciare il Liverpool durante questa sessione di calciomercato.

Tutto potrebbe dipendere anche dal brasiliano Philippe Coutinho: se dovesse lasciare lui i Reds (destinazione Barcellona) sarebbe difficile che Jurgen Klopp accetti di fare a meno anche del belga.