Quello che sembrava potesse essere un calciomercato fatto di fuochi pirotecnici potrebbe andare in archivio per l'Inter senza i botti annunciati. Luciano Spalletti, già in sede di conferenza stampa di presentazione, aveva annunciato di non ritenere necessaria una rivoluzione per riportare la squadra al livello che competono al blasone ed alla storia del club meneghino. In pochi avevano dato credito a quelle parole, ma i fatti sembrano confermare quella che era la teoria del tecnico di Certaldo. Il primo aspetto da mettere in conto nella valutazione delle cose è che fino al momento, nonostante una buona disponibilità economica, il club non ha fatto alcuna spesa folle e ha preferito acquistare calciatori già testati in Serie A e ritenuti funzionali al progetto.

L'altra faccia della medaglia, invece, è rappresentata da una squadra che, almeno nel pre-campionato, sta dimostrando di avere un buon valore tecnico e che attraverso pochi innesti avrebbe le caratteristiche giuste per regalare delle soddisfazioni alla tifoseria dopo tanti anni di delusioni.

Calciomercato Inter: le ultime

L'arrivo di Vecino, unitamente a quello di Borja Valero, mette per il momento fine alle operazioni in entrata riguardanti il centrocampo, dato che, adesso, prima di acquistare sarà, eventualmente, necessario cedere calciatori come Kondogbia che, pur con grandi stipendi, non sono in cima alle gerarchie del tecnico.

A stretto giro di posta, invece, è atteso Dalbert per le visite mediche e la conseguente ufficializzazione: il terzino sinistro può ormai essere considerato ad un passo dal diventare un calciatore dell'Inter. In stand by la situazione Perisic che potrà essere definitivamente chiarita solo quando il calciatore avrà un rinnovo di contratto che spazzerà via ogni dubbio sulla sua volontà di lasciare l'Inter, che, secondo alcune indiscrezioni, ci sarebbe ancora.

Mercato Inter: affare col Liverpool?

Sadio Mané, secondo il Daily Express, invece sarebbe un calciatore che interessa la società nerazzurra. SI tratta di un attaccante esterno che potrebbe fare al caso di Luciano Spalletti ma occorre sottolineare che, se dovesse arrivare Keita e restare Perisic, non si tratterebbe di un affare così "logico". In ogni caso secondo quanto rivela il giornale britannico la strada è piuttosto in salita dato che il Liverpool, proprietario del cartellino del calciatore, non avrebbe alcuna intenzione di accettare l'offerta da 35 milioni di sterline pervenuta dal club nerazzurro.

Segui la nostra pagina Facebook!