Alla fine l'Inter lo ha fatto. Per il suo centrocampo ha scelto Vecino dalla Fiorentina e per strapparlo ai viola non c'è stata altra soluzione rispetto al pagamento della clausola, fissata a 24 milioni di euro e che il club dovrebbe pagare in due rate da dodici milioni.

Arriva, dunque, un centrocampista importante per il campionato di Serie A, non un campione affermato come si sarebbero aspettati tifosi.

Il potenziale undici titolare

Al momento del suo insediamento Luciano Spalletti aveva chiesto sei-sette acquisti che, nella sua opinione, sarebbero stati sufficienti a rafforzare l'attuale rosa dell'Inter.

Non considerando il secondo portiere Padelli, arrivato dal Torino, i nuovi arrivi ufficiali salgono a tre e attraverso questi si può iniziare ad abbozzare quella che potrebbe essere una formazione tipo, ricordando che è questione di giorni e forse di ore anche l'arrivo del terzino sinistro Dalbert del Nizza. Davanti ad Handanovic oggi giocherebbero, da destra a sinistra, D'Ambrosio, Miranda, Skriniar e lo stesso brasiliano proveniente dal club della Costa Azzurra. Potrebbero arrivare un terzino destro ed un centrale difensivo, ma si tratta di rinforzi non di vitale importanza: o arriva un crack o probabilmente non arriverà nessuno. Nel 4-2-3-1 Vecino e Gagliardini farebbero da mediani davanti alla difesa, con un tris di trequartisti da far invidia a tanti composto da Candreva, Borja Valero e Perisic, che Spalletti vorrebbe tenere.

Il centravanti, manco a dirlo, sarebbe Maurito Icardi.

Le cessioni

Sono tanti i calciatori nella lista di sbarco e per i quali va trovata al più presto una sistemazione, ma gli ultimi sviluppi del mercato secondo news provenienti dalla Spagna allontanano un calciatore da Appiano Gentile. In mezzo al campo, con gli arrivi di Borja Valero e Vecino a cui potrebbero aggiungersi altri nuvo innesti, adesso c'è traffico e per Geoffrey Kondogbia gli spazi si assottigliano e secondo Superdeporte presto potrebbe tornare alla carica il Valencia, da tempo interessato all'aitante centrocampista francese.

C'è però un problema: l'Inter, per averlo, spese una grande cifra e oggi non avrebbe alcuna intenzione di regalare il cartellino o di venderlo a prezzo di saldo. Il club galiziano sarebbe a conoscenza delle intenzioni nerazzurre e potrebbe trovare il sistema per raggiungere un accordo. Attesi sviluppi nelle prossime ore.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!