Dopo l'arrivo di Borriello che ha fatto impazzire i tifosi spallini per il suo primo goal allo Stadio 'Paolo Mazza' domenica scorsa contro l'Udinese, oltre a far innamorare le ferraresi di tutte le età anche fuori dal campo di gioco, la spal sta proseguendo con un ottimo Calciomercato. Siamo praticamente alla fine delle trattative estive e la società estense si può considerare più che soddisfatta.

Un grande mercato 'interno'

Va detto innanzitutto che, comunque, già il mantenere la presenza in squadra di non pochi perni che hanno portato la Spal nella massima divisione è stato il primo vero grande calciomercato di base.

Per intenderci, tenere giocatori come Manuel Lazzari, Antenucci, Mora, Schiattarella, e altri ancora, è stato un grande 'colpo'. Il fatto poi di confermare un Direttore Sportivo come Davide Vagnati e quello che ormai è un vero e proprio 'vip' del mondo degli allenatori, come Leonardo Semplici, offre alla squadra di Ferrara garanzie enormi di stabilità e forza per affrontare un campionato lungo e faticoso come quello della Serie A.

Un'ottima campagna acquisti

Certo che poi l'arrivo di Marco Borriello, un vero big del calcio italiano, con una esperienza straordinaria nelle principali squadre di Serie A ma anche in Champions, porta in alto il livello della Spal. Che dire poi del recente arrivo di Bartosz Salamon, giunto dal Cagliari come Borriello, che vanta anche una valida esperienza nella nazionale polacca?

Dobbiamo poi menzionare Federico Bonazzoli, classe '97, giunto in prestito con diritto di riscatto dalla Sampdoria, con un passato da promessa del calcio italiano nell'Inter? Bonazzoli ha giocato e non poco anche con le Nazionali giovanili, e ha esordito in Europa League. Il giovane giocatore esplose due stagioni fa al al Torneo di Viareggio, quando nel febbraio del 2015 portò la Primavera merazzurra alla vittoria realizzando 5 goal in 4 partite.

Gli ultimi colpi

Possiamo poi dare la notizia ufficiale che alla Spal è arrivato proprio in queste ore Gabriel Barbosa Avelino, attaccante del Palmeiras di soli 18 anni. Il giovane calciatore brasiliano di base dovrebbe giocare con la Primavera biancoazzurra allenata da Mister Cottafava. Infine, si parla insistentemente dell'eventuale arrivo di Flamini, che ha giocato nel Milan dell'ultimo scudetto e che, dopo l'esperienza al Crystal Palace, vorrebbe ritornare a giocare in Italia. Le trattative sono in corso...