In casa Inter non si guarda solo al campionato, ma anche alla prossima sessione di calciomercato per rinforzare ulteriormente la rosa a disposizione del tecnico, Luciano Spalletti, per potergli permettere insomma di lottare non solo per un accesso alla prossima Champions League ma, se i risultati dovessero continuare ad arrivare come fino a questo momento (tre vittorie su tre in campionato), anche per lo scudetto.

Il primo rinforzo che la dirigenza cercherà di mettere a disposizione dell'ex allenatore della Roma è sicuramente un difensore visto che in rosa ci sono i soli Joao Miranda, Milan Skriniar ed Andrea Ranocchia dopo le cessioni, in estate, del centrale colombiano, Jeison Murillo, al Valencia per undici milioni di euro e del centrale e difensore cileno, Gary Medel, al Besiktas per cinque milioni di euro.

Bisognerà vedere se il club nerazzurro deciderà di fare un pesante investimento per rinforzare quel reparto o se si cercherà una soluzione low cost in attesa della prossima estate, visto che la coppia formata da Miranda e Skriniar ha dato assolute garanzie fino a questo momento, sia nelle tre partite di campionato, che nelle amichevoli disputate nel precampionato.

Possibile scambio con l'Arsenal

L'acquisto in difesa, però, potrebbe non essere l'unico che l'Inter realizzerà a gennaio. I nerazzurri, infatti, potrebbero ricercare anche un calciatore sulla trequarti visto che il tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, nella conferenza stampa tenuta quest'oggi, ha ammesso come manchi un giocatore dietro le punte.

Per questo motivo i nerazzurri avrebbero messo gli occhi sul fantasista tedesco, di origini turche, dell'Arsenal, Mesut Ozil. Il classe 1988 ha il contratto in scadenza a giugno 2018 ed i Gunners rischiano di perderlo a parametro zero e, per questo motivo, potrebbero cederlo a gennaio.

Dal suo canto il club inglese avrebbe mostrato interesse per il centrocampista croato, Marcelo Brozovic, tanto che ad agosto si parlava già di un'offerta da venti milioni di euro.

Il giocatore non è un titolare della rosa di Spalletti e per questo motivo potrebbe decidere di chiedere la cessione per non rischiare di perdere la convocazione con la nazionale croata, in vista del Mondiale in Russia della prossima estate. I due club potrebbero intavolare uno scambio, in modo da soddisfare le esigenze di entrambi i calciatori, andando a colmare anche le lacune all'interno delle due rose a disposizione di Spalletti ed Arsene Wenger.