Il Cesena Under 17 allenato da Giovanni Ceccarelli con istruttore tecnico l'indimenticato Davor Jozic, ex colonna difensiva del cavalluccio marino degli anni novanta e dove gioca un agrigentino di grandi prospettive come il siciliano Michele Lo Curto è la rivelazione di questo inizio di stagione, del campionato di categoria riservato alla categoria "Allievi" nazionali. Un avvio da prima della classe molto sorprendente, solo per chi non conosce bene alcuni talenti classe 2001/2002 bianconeri che hanno sempre ben figurato, anche, nelle passate stagioni grazie a tecnica e gioco sciolinante. Il Cesena, che nell'ultimo mese ha conosciuto solo la parola vittoria, ha ottenuto il massimo dei punti contro l'Hellas Verona, il Cittadella, il Venezia, il Cagliari e il blasonato Milan con l'unico "difetto" di aver steccato solo prima gara della regular-season avendo pareggiato, in casa, a reti bianche contro i pari età dell'Udinese.

Poi, cinque affermazioni su cinque per la squadra di Ceccarelli che anche nell'ultima gara di campionato a Milano, in casa di una big del nostro calcio, ha imposto gioco e risultato con il tre a uno finale che non ammette repliche.

Il siciliano Lo Curto tra i protagonisti del Cesena U17

Il fluidificante sinistro Lo Curto, grande prospetto del calcio italiano e nel giro della Nazionale di categoria, si è rivelato insieme ad altri compagni uno dei migliori in campo della gara disputata contro il Milan. Nativo di Canicattì, ha vissuto la sua infanzia a Campobello di Licata, il giovanissimo agrigentino su cui "vigila" la Juventus e che all'occorrenza si esprime bene anche da centrale difensivo vanta un ruolino di marcia niente male per questo inizio di campionato.

Titolare inamovibile, sei presenze su sei, 404 minuti giocati e un gol splendido contro il Cittadella nel quattro a zero casalingo di fine settembre. Questo lo "score" invidiante del numero tre bianconero. Prestazioni intense e di alto livello grazie ad un difesa bianconera che finora è risultata granitica ed imperforabile.

Solo due reti subite dalla porta cesenate inviolata ad inizio campionato per piu' di 400 minuti e con gol "inutile" subito solo alla quinta giornata. Una squadra tritasassi che resta imbattuta e che alla ripresa del campionato che, in questo week end, ha osservato un turno di riposo la vedrà in campo contro il Bologna, in un derby che si preannuncia ricco di interesse.

La classica prova del nove, in casa, contro l'attuale terza forza del campionato. Lo Curto & company vogliono continuare a macinare vittore e punti importanti per trasformarsi da cenerentola a regina del campionato

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!