In casa Inter c'è grande euforia per la vittoria nel derby contro il Milan, arrivata al novantesimo minuto su calcio di rigore messo a segno da Mauro Icardi, autore di una strepitosa tripletta.

Ma è stata tutta la squadra a fornire una prestazione ben oltre la sufficienza, basti pensa che i due gol rossoneri sono arrivati su due errori dei singoli mentre le reti nerazzurre sono arrivate su azioni straordinarie di ripartenza, con la squadra brava a ricompattarsi in fase difensiva, recuperare palla e ripartire in maniera rapida. Mancavano sia il centrocampista croato Marcelo Brozovic, per la lesione al soleo sinistro procurata con la propria nazionale, che il fantasista portoghese Joao Mario, messo ko da una tonsillite acuta che ne mette in discussione anche la presenza contro il Napoli sabato sera.

La loro assenza, però, non si è sentita affatto visto che il centrocampo interista ha completamente annullato il trio rossonero composto da Biglia, Kessiè e Bonaventura, costringendo al tecnico del Milan, Vincenzo Montella, a cambiare modulo nella ripresa.

Ed è proprio il centrocampo che ha stupito tutti visto che in molti hanno storto il naso al momento dell'acquisto dalla Fiorentina del centrocampista spagnolo, Borja Valero, per cinque milioni di euro e del centrocampista uruguaiano, Matìas Vecino, per cui è stata pagata la clausola rescissoria da ventiquattro milioni di euro. Soprattutto sul secondo c'è stata più di qualche perplessità ma a chiederlo fortemente è stato il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, che lo aveva chiesto già la scorsa stagione alla Roma, senza dimenticare che anche il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, lo avrebbe voluto fortemente all'ombra del Vesuvio.

Il commento di Adani

E Vecino in questa prima parte della stagione ha ripagato al meglio la fiducia del primo allenatore, fornendo prestazioni quasi sempre al di sopra della sufficienza. E domenica, contro il Milan, ha dato il meglio di se, scomodando un paragone illustre, fatto dall'ex calciatore dell'Inter ed attuale opinionista di Sky Sport, Daniele Adani, che commentando il derby ha affermato:

'Io pensavo che Steven gerrard avesse smesso di giocare, e invece è tornato a giocare. I nerazzurri stanno sorprendendo tutti, visto che fino a questo momento hanno collezionato in otto partite ventidue punti, con il Bologna che è stata l'unica squadra a fermare l'undici di Luciano Spalletti sul pareggio, per 1-1, allo stadio Dall'Ara nell'unico turno infrasettimanale giocato fino a questo momento'.