In casa Inter si pensa al campionato, visto che questa sera ci sarà il mach contro la Sampdoria, allo stadio San Siro, davanti a più di cinquantamila spettatori, valido per la decima giornata che potrebbe proiettare i nerazzurri in testa alla classifica per una notte visto che, attualmente, sono secondi a due punti di distanza dal Napoli capolista.

La società, però, si sta già muovendo sul mercato per cercare di regalare al proprio tecnico, Luciano Spalletti, i rinforzi giusti per andare a colmare le lacune che la rosa ha presentato in questa prima parte di stagione.

Non è una novità che i nerazzurri siano alla ricerca di un difensore centrale visto che a disposizione dell'allenatore di Certaldo ci sono i soli Joao Miranda, Milan Skriniar ed Andrea Ranocchia dopo le cessioni, in estate, di Jeison Murillo (al Valencia per dieci milioni di euro) e di Gary Medel (al Besiktas per cinque milioni) e dopo l'infortunio del giovane belga, Zinho Vanheusden, che rischia di aver concluso in anticipo la stagione a causa di una lesione al crociato sinistro.

In quest'ottica il direttore sportivo, Piero Ausilio, si è già mosso incontrando il ds del Manchester City, Txiki Beguiristain, per intavolare una trattativa per la cessione del centrale francese, Eliaquim Mangala. Il giocatore potrebbe partire in prestito con un eventuale diritto di riscatto per permettergli di giocarsi le sue carte per una convocazione nella nazionale francese in vista dei Mondiali in Russia dell'estate prossima.

Lo scambio proposto dall'intermediario

Ma la novità riguarda la trequarti, altro ruolo in cui Spalletti ha chiesto un rinforzo visto che sia Marcelo Brozovic sia Joao Mario hanno disatteso le aspettative, non soddisfacendo il proprio allenatore.

Stando a quanto riportato da FcInternews, un intermediario internazionale avrebbe offerto un clamoroso scambio all'Inter, che vedrebbe l'approdo a Milano del fantasista argentino del Paris Saint Germain, Javier pastore, e con il portoghese Joao Mario che, invece, farebbe il percorso inverso.

Un'idea che stuzzica non poco il direttore tecnico, Walter Sabatini, da sempre estimatore del Flaco, avendolo portato lui nel grande calcio. Il forte trequartista che milita a Parigi fu infatti acquistato dal Palermo proveniente dall'Huracàn nel 2009, prima di essere ceduto proprio al PSG qualche estate fa per oltre quaranta milioni di euro.

La trattativa è solo in fase embrionale ma i nerazzurri molto probabilmente faranno un colpo in quella zona del campo e quello di Pastore potrebbe essere il nome giusto.