La Juventus non sta certamente vivendo il miglior momento di questo inizio di stagione, prima i problemi del reparto arretrato con equilibri da ritrovare dopo l'addio di Leonardo Bonucci, poi i problemi a centrocampo con la lista degli infortunati sempre piena di nomi importanti e la coperta che risulta essere troppo corta; critiche anche al reparto avanzato dove l'astinenza da gol di Gonzalo Higuain prima e di Paulo Dybala. Si è passati adesso all'attacco dei dirigenti della società di Corso Galileo Ferraris, Beppe Marotta e Fabio Paratici. che sono stati criticati per il loro operato sul calciomercato estivo, ed in particolare l'accusa è di aver speso eccessivamente per due calciatori, Douglas Costa e Federico Bernardeschi, che fino a questo punto della stagione non hanno dato il contributo che ci si aspettava.

Ora, però, si è arrivato quasi all'assurdo; protagonista della vicenda è il numero uno del club capitolino Claudio Lotito, 'reo' di essersi lanciato in un paragone quantomeno inopportuno.

Ecco il pensiero del numero uno della Lazio

Dopo la serrata corte dei bianconeri nei confronti di Keita Balde, finita poi con un nulla di fatto, e l'attaccante passato al Monaco a prendere il posto di Mbappé, i rapporti tra lazio e Juventus sono rimasti vivi con i bianconeri interessati e non poco ad un elemento della rosa capitolina. Piace Milinkovic-Savic, il centrocampista sembra aver catturato l'attenzione dei bianconeri e di molte altre grandi società europee; trattare con Lotito, però, non è certamente cosa facile.

Il numero uno dei capitolini è infatti un dirigente complicato, soprattutto considerando il suo particolare modo di vedere le cose. L'ultima dichiarazione in ordine di tempo che ha fatto molto discutere è quella che mette a confronto due calciatori con 'palmares' completamente differente e soprattutto con doti tecniche che quantomeno sono su due piani distinti e separati.

Il presidente della Lazio, nonché patron della Salernitana, parlando ai microfoni del quotidiano della città campana dopo il derby vinto contro l'Avellino in 'zona Cesarini' con gol di Minala, si è lasciato andare in un paragone eccessivo. Per Lotito, infatti, Minala (che, ricordiamo, milita in Serie B), sarebbe stato più bravo dell'attaccante della Juventus.

Queste le sue parole: "Dalla stessa posizione il camerunese ha segnato mentre Higuain non ha calciato bene, consentendo a Strakosha di parare”, ha precisato il numero uno laziale.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!