Rocambolesco 3-3 nel match della 10^ giornata del campionato di Serie B ConTe.it 2017/18, disputato all'Orogel Stadium-Dino Manuzzi tra Cesena e Foggia.

Le azioni salienti ed i gol della partita

Accade poco nel corso dei primi 45 minuti di gioco, con Agliardi e Guarna che non corrono rischi.

La ripresa, invece, è molto combattuta, e al 48' i rossoneri segnano la rete dell'1-0: è Coletti, con una grandissima conclusione dai 35 metri, a non lasciare scampo al portiere locale, inutilmente proteso in tuffo sulla sua destra. Dopo appena quattro giri di lancette, il Foggia trova anche il 2-0: è rapida e letale la ripartenza degli ospiti che termina con il tap-in di Beretta su cross basso di Mazzeo, precedentemente servito da Deli.

Il Cesena però non ci sta e, prima dello scoccare dell'ora di gioco, accorcia le distanze: è Dalmonte ad insaccare alle spalle di Guarna dopo essere stato dimenticato da Gerbo sul cross basso di Panico. Passano poco più di dieci minuti, e Mazzeo ristabilisce le distanze: è bellissima l'azione personale del bomber rossonero che si porta a spasso tutta la difesa, prima di calciare un precisissimo diagonale che va a morire nell'angolino alto alla sinistra di Agliardi. Dopo il gol, l'attaccante corre fino alla curva opposta per andare ad esultare assieme ai più di tremila tifosi dei "Satanelli" giunti in Romagna.

Alla mezz'ora della ripresa, prima il palo di Mazzeo e poi, sulla ribattuta, il tiro alto di Beretta dal limite dell'area piccola a portiere battuto, negano al Foggia la gioia del quarto gol, episodio che risulterà fatale ai pugliesi, perché all'84' i padroni di casa riaprono nuovamente la partita grazie all'autogol di Gerbo che, disturbato da Panico, nel tentativo di spazzare l'area fa carambolare il pallone nella propria porta, precedentemente salvata dalla respinta di Guarna su diagonale di Jallow.

Si arriva al 90', ed il Cesena conclude la sua rimonta: su un calcio di punizione dalla corsia mancina battuto da Schiavone, Guarna respinge con i pugni sui piedi di Di Noia, il cui tiro sporco arriva nella zona di Jallow che, dopo aver controllato, pesca con una conclusione sbilenca l'ex Rigione sulla linea dell'area piccola, il quale deve solo spingere in rete.

I risultati della decima giornata di Serie B

Sono sei le vittorie casalinghe del decimo turno: negli anticipi del venerdì, la Cremonese ed il Bari hanno avuto la meglio, rispettivamente per 2-0 e 4-2, su Brescia e Cittadella. Il Venezia ha agganciato l'Empoli al primo posto battendolo per 1-0, mentre il Pescara ha vinto per 2-1 in rimonta sull'Avellino.

Il Parma ha ritrovato il successo grazie al 3-1 rifilato alla Virtus Entella, mentre non si ferma la crisi del Perugia che ha subito la quarta sconfitta consecutiva, perdendo 4-2 sul campo della Spezia.

Solamente una vittoria esterna, ossia quella del Novara che ha espugnato il Barbera di Palermo con uno 0-2 che ha proiettato i piemontesi ad un solo punto dalla vetta.

Quattro, invece, i pareggi: oltre a quello precedentemente descritto per 3-3 tra Cesena e Foggia, ci sono stati gli 1-1 di Salernitana-Frosinone e Ternana-Ascoli. Terminata invece a reti bianche la partita tra Pro Vercelli e Carpi.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!