Buone notizie in casa Inter: gli esami effettuati hanno scongiurato il rischio di lesioni al ginocchio per Mauro Icardi, uscito malconcio dalla gara di San Siro contro il Torino. Si tratterebbe solo di una forte contusione, guaribile con qualche giorno di riposo e fisioterapia. Così per l’inizio della settimana prossima Luciano Spalletti dovrebbe tornare ad avere a disposizione il capitano nerazzurro che ha saltato la convocazione con l’Argentina ed è rimasto a Milano, a differenza di 13 suoi compagni, chiamati dalle rispettive nazionali. Data la rosa ristretta, la speranza dei tifosi è di ritrovare tutti in piena forma dopo questi impegni, quasi tutti in gare amichevoli.

Nel frattempo si continuerà il lavoro con i pochi giocatori rimasti e si studieranno le strategie per il mercato di gennaio.

Un prestito dalla Cina

Non sarà una sessione di Calciomercato ricca di colpi: Ausilio e Spalletti hanno già spiegato che bisognerà fare ancora una volta i conti col Fair Play Finanziario e che non ci saranno grossi sconvolgimenti, a meno che non capiti qualche occasione imperdibile. Si procederà ancora con prestiti anche non onerosi, come nel caso di Ramires, centrocampista brasiliano dello Jiangsu Suning, che potrebbe arrivare già tra qualche settimana, una volta smaltito l’infortunio al legamento collaterale del ginocchio. Il giocatore avrebbe così un mese in più per ambientarsi con i compagni e rimarrebbe a Milano per sei mesi, prima di tornarsene in Cina.

Lo scambio con il Paris Saint-Germain

Un altro nome che si sente spesso in queste ore è quello di Javier Pastore, vecchio pallino di Walter Sabatini. Secondo diverse testate, come il Corriere dello Sport, visto il poco spazio che Unai Emery gli sta riservando al Paris Saint-Germain, il centrocampista potrebbe decidere di cambiare aria.

L’argentino risponde a quell’identikit di trequartista che potrebbe completare la visione di gioco di Spalletti, ma arrivarci già a gennaio non sarà per nulla facile, anche perché i francesi non saranno disposti a svendere l’ex Palermo. Possibile uno scambio di prestiti con Joao Mario, che ultimamente sembra essere sceso nelle gerarchie nerazzurre; comunque questa operazione ad oggi sembra molto complicata.

Si lavora per Torreira

Infine, si inizia a fare sul serio per portare Lucas Torreira a Milano. L’ottimo campionato giocato finora dall’uruguayano della Sampdoria ha fatto alzare di molto le sue quotazioni: lo stesso agente del calciatore, Pablo Batancour, ha ammesso nei giorni scorsi di aver ricevuto chiamate da due importanti squadre italiane e da una inglese. Sembra difficile che Massimo Ferrero si disfi già a gennaio di un simile talento: più probabile che questa estate si scateni un’asta per accaparrarsi il centrocampista, la cui clausola rescissoria raggiunge i 25 milioni di euro. Nel frattempo, secondo alcune indiscrezioni apparse su fcinternews.it, Walter Sabatini avrebbe già comunicato alle parti in causa l’interesse dell’Inter per il ragazzo.