Il Manchester United continua a sondare il terreno per il centrocampista dell'Inter Joao Mario. La società inglese ha messo da tempo gli occhi sul portoghese e dopo le dichiarazioni di Walter Sabatini potrebbe sferrare l'attacco decisivo. Nei giorni scorsi i dirigenti dell'Inter ha riferito che il giocatore potrebbe partire a gennaio. In questa prima metà di stagione il calciatore ha faticato a trovar posto nell'undici schierato da Spalletti. La scelta del tecnico è stata confortata dai risultati con l'Inter che ha perso una sola volta in diciassette partite (con l'Udinese al Meazza).

Dall'altra parte Joao Mario ha manifestato l'intenzione di giocare con più continuità. Il ventiquattrenne teme di perdere il mondiale di Russia a causa dello scarso impiego con la casacca nerazzurra. Da qui il desiderio di trovare un'altra sistemazione nel corso del mercato di gennaio. Con lo United si potrebbe aprire un discorso interessante nel quale sarebbe coinvolto anche Henrikh Mkhitaryan. Il centrocampista armeno è ai ferri corti con Jose Mourinho e la sensazione che la sua avventura al Manchester sia arrivata ai titoli di coda.

L'interesse dello United e il rapporto col Valencia

Secondo i ben informati l'Inter prenderebbe in considerazione anche la cessione con prezzo fissato a 45 milioni di euro.

In buona sostanza il club milanese vorrebbe incassare la stessa cifra che nell'estate 2016 ha corrisposto allo Sporting Lisbona per l'ingaggio. Sabatini ha riferito al portale O Jogo di non aver ancora ricevuto offerte concrete per Joao Mario. 'Sappiamo che ha la Coppa del Mondo e vuole giocare di più. Vedremo cosa faremo ora a gennaio'.

Tra le possibili destinazioni del calciatore ci sono anche Parigi Saint-Germain e Valencia. Il dirigente nerazzurro ha ammesso che con la squadra spagnola c'è una corsia preferenziale. 'Sarebbe un'operazione intelligente: con il Valencia abbiamo ottimi rapporti'.

'Non so se Pastore resterà al Psg'

Nel frattempo il direttore sportivo del Paris Saint Germain ha smentito di essere in trattativa con l'Inter per la cessione di pastore e Angel Di Maria.

Marcel Simonian ha ribadito al sito Foot Mercato che con il club meneghino non è stata intavolato nessun discorso per l'ex calciatore del Palermo. Stuzzicato dai giornalisti francesi il dirigente ha dribblato la domanda sul futuro dell'argentino con la società dello sceicco. Per restare aggiornati sulle news di calciomercato cliccate sul tasto segui a lato della firma dell'autore dell'articolo.