Martedì 5 e mercoledì 6 andranno in scena le ultime partite della fase a gironi di Champions League, gli ultimi novanta minuti decisivi che serviranno a definire le squadre ammesse al turno successivo. In lizza ci sono anche le tre italiane, Roma, Juventus e Napoli, che ancora non sono riuscite ad ottenere la qualificazione in anticipo, ma hanno - specie le prime due - buone chance di riuscire a farcela. Ma quali sono le combinazioni necessarie di risultati in questo ultimo turno? Facciamo un po' di chiarezza: ecco le combinazioni che possono portare le tre squadre italiane agli ottavi di Champions League.

Roma e Juve padrone del proprio destino

Su una cosa non ci piove: Roma e Juventus sono padrone del proprio destino a 90 minuti dalla conclusione del primo turno. Al momento infatti queste due squadre italiane occupano il secondo posto nella classifica del rispettivo girone e, vincendo, sarebbero sicure di andare agli ottavi di finale. La Roma ha 8 punti in classifica e gioca in casa contro il Qarabag, ultimo e già eliminato. I giallorossi, come detto, vincendo possono anche fare a meno di conoscere il risultato di Chelsea-Atletico Madrid. Gli spagnoli sono a quota 6 punti e non hanno alternative alla vittoria contro la squadra di Conte, sperando in un passo falso della Roma. In caso di pareggio della Roma e vittoria dell'Atletico, con entrambe le squadre a quota 9 punti, sarebbero gli spagnoli a far festa.

Situazione pressochè analoga per la Juventus, ospite dell'Olympiakos. Se i bianconeri vinceranno saranno sicuri di andare agli ottavi di Champions. In caso di altro risultato bisognerà conoscere il risultato di Barcellona-Sporting. Lo Sporting infatti ha un solo punto in meno della Juventus e spera di compiere il sorpasso decisivo.

In caso di ko della Juve e pari dello Sporting, con entrambe le squadre a 8 punti, si qualificherebbe la Juventus.

Napoli, devi vincere e sperare

Molto più complicata è invece la situazione del Napoli, che in questa sesta giornata di Champions League prima di tutto non ha alternative alla vittoria. L'undici allenato da Sarri deve piegare il Feyenoord, impresa non certo impossibile (gli olandesi sono fermi a quota zero e non hanno nemmeno la speranza di andare in Europa League), ma sperare anche che il City, già qualificato, riesca a battere lo Shakhtar.

Gli ucraini possono anche accontentarsi di un punto per far fuori il Napoli e sperano magari in un City meno concentrato del solito. E' importante sottolineare come in caso di arrivo a pari punti sarà il Napoli ad accedere agli ottavi di Champions League, in virtù degli scontri diretti.