Entra nel vivo la Coppa Italia: tra questa e la prossima settimana si giocheranno gli ottavi di finale in gara unica. Non mancano le sorprese, tra cui il Pordenone, squadra militante nel girone B di Serie C, che attualmente occupa il quinto posto in classifica e che proprio staserà sarà ospite a San Siro dell'Inter di Luciano Spalletti. Una partita molto attesa in Friuli e diventata già un cult grazie ai post pubblicati sulla pagina ufficiale Facebook dei neroverdi.

La favola Pordenone

Come abbiamo anticipato in apertura, il match di stasera sarà Inter-Pordenone (diretta su Rai 2 ore 21): è il primo incontro ufficiale tra le due squadre, anche perché è la prima volta che i friulani approdano agli ottavi di questa manifestazione, mentre i nerazzurri hanno superato questo turno 8 volte su 9 nelle ultime stagioni. Gli uomini di Leonardo Colucci vorrebbero ripetere le gesta dell'Alessandria che due anni fa arrivò fino in semifinale contro il Milan: fin qui hanno battuto Venezia, Lecce e Cagliari.

Spalletti ricorrerà quasi sicuramente turnover, confermando l'ormai collaudato 4-2-3-1 con Padelli in porta, Joao Cancelo, Skriniar, Ranocchia e Dalbert a comporre la linea difensiva, Gagliardini e Brozovic in mediana, sulla trequarti Candreva, Joao Mario e Karamoh, mentre l'unica punta dovrebbe essere Eder. Schieramento ad albero di Natale, invece, per i "Ramarri" con Perilli tra i pali, davanti a lui Formiconi, capitano Stefani, Bassoli e Nunzella; centrocampo con Lulli, Burrai, e Misuraca, mentre Sainz-Maza e Berrettoni agiranno alle spalle di Magnaghi. L'arbitro sarà Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Milan

Le altre gare

Si passa a domani, 13 dicembre, con due sfide in programma: Fiorentina-Sampdoria (Rai 2 alle 17:30) e Milan-Hellas Verona (20:45 su Rai 1). I viola non vincono questo trofeo dal 2001 e sono a caccia del settimo successo, mentre la Sampdoria ha vinto 4 Coppe Italia (l'ultima risalente al 1994). La squadra di Pioli, galvanizzata dalle ultime buone prestazioni, tra cui il pareggio al San Paolo di Napoli in campionato, dovrebbe schierarsi con un 4-3-3 inedito: Dragowski; Laurini, Astori, Victor Hugo, Biraghi; Badelj, Veretout, Benassi; Gil Dias, Babacar, Thereau.

Invece i blucerchiati, che nel turno precedente hanno superato il Pescara di Zeman per 4-1, dovrebbero scendere in campo con il solito 4-3-1-2: Puggioni; Sala, Silvestre, Regini, Murru; Capezzi, Verre, Praet; Alvarez, Caprari; Kownacki. Dirigerà la gara il signor Abisso di Palermo.

In serata sarà la volta dei rossoneri che ospiteranno i gialloblu veneti, due compagini che si affronteranno anche domenica, in campionato, ma a campo invertito.

Il club di via Aldo Rossi non porta a casa la Coppa dal 2003, ma ha raggiunto la finale due edizioni fa, quando è stato sconfitto dalla Juventus. Per gli scaligeri, che hanno superato l'Avellino e i cugini del Chievo nei turni precedenti, questo è un tabù.

Gattuso, rinfrancato dalla prima vittoria sulla panchina dei "diavoli" contro il Bologna, dovrebbe schierarsi con un 4-3-3: Storari; Calabria, Zapata, Paletta, Antonelli; Kessié, Montolivo, Locatelli; Andrè Silva, Cutrone, Borini.

Pecchia, invece, dovrebbe adottare un 4-4-2 con Silvestri; Bearzotti, Ferrari, Heurtaux, Felicioli; Romulo, Fossati, Buchel, Fares; Lee, Bessa. La formazione che supererà il turno affronterà ai quarti la vincente di Inter-Pordenone il 27 dicembre. L'arbitro del match sarà Claudio Gavillucci di Latina.

Questa prima tranche degli ottavi di finale terminerà giovedì 14 dicembre con il confronto tra Lazio e Cittadella (ore 21 su Rai 2). I veneti sono l'altra sorpresa insieme a al Pordenone poiché, provenendo dalla Serie B, hanno eliminato Albinoleffe e Bologna, mentre i biancocelesti sono i vice-campioni in carica.

Inzaghi, superate le polemiche del posticipo di serie A contro il Torino, dovrebbe affidarsi al 3-5-1-1 con Vargic; Patric, Luiz Felipe, Bastos; Basta, Murgia, Parolo, Crecco, Lukaku; Palombi; Immobile. Venturato, tecnico del Cittadella, dal canto suo si dovrebbe presentare all'Olimpico con un abbottonato 4-4-2: Paleari; Salvi, Pelagatti, Adorni, Caccin; Lora, Bartolomei, Settembrini, Arrighini; Chiaretti, Fasolo. La vincente affronterà Fiorentina o Sampdoria il 26 dicembre: gara affidata al signor Pinzani di Empoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto