La Coppa Italia tutto sommato è un trofeo capace di regalare sogni. Le 'grandi' della serie A l'hanno spesso 'snobbata', salvo poi buttarsi a capofitto quando gli obiettivi stagionali più prestigiosi sono sfumati. Al contrario, è una straordinaria vetrina per formazioni di categorie minori che si ritrovano a giocare in grandi palcoscenici. Questo avveniva in particolar modo negli anni '80 e nei primi anni '90, quando la prima fase della Coppa Italia prevedeva nutriti gironi dove erano presenti formazioni del terzo campionato nazionale. Nell'ultimo ventennio, con le squadre della massima serie che entrano in gioco nei turni più importanti, è un evento raro.

Per il Pordenone, pertanto, la sfida di San Siro contro l'Inter in programma il 12 dicembre è una straordinaria opportunità. Ovviamente l'undici friulano non ha nulla da perdere contro la titolata avversaria, capolista della serie A. L'Inter è chiaramente favorita e Luciano Spalletti approfitterà della circostanza per concedere riposo a parecchi titolari. Spazio dal 1', pertanto, ai vari Padelli, Ranocchia, Cancelo, Karamoh ed Eder.

Inter vs serie C, tutte le partite

La prima volta che l'Inter si è ritrovata ad affrontare una squadra di serie C in Coppa Italia risale alla lontana stagione 1936/37, quando l'Ambrosiana di Meazza espugnò il terreno della Sanremese con il punteggio di 3-1 (Meazza e doppietta di Ferrari) negli ottavi di finale.

La stagione 1937/38 fu la volta di Ambrosiana-Vicenza all'Arena di Milano, vinsero i nerazzurri per 5-2 nella gara valida per il primo turno con una quaterna di Mezza ed un gol di Colli. Facciamo poi un salto in avanti di oltre vent'anni, al primo turno della Coppa Italia 1958/59 dove l'Inter strapazza 7-0 il Mantova allenato da Edmondo Fabbri con una cinquina di Firmani ed una doppietta di Angelillo.

Negli anni '80, come già detto, grazie alla presenza dei gironi della prima fase dove sono inserite squadre di serie C, questi confronti si intensificano. Nella stagione 1982/83 i nerazzurri affrontano il Rimini (vittoria per 1-0, gol di Hansi Muller) ed il Vicenza (3-1 con doppietta di Altobelli e gol di Bini). L'annata successiva, stagione 1983/84, si disputa Parma-Inter al Tardini, qui l'Inter rimedia una magra figura pareggiando 1-1 in rimonta (Altobelli a segno), un risultato che provocherà l'eliminazione prematura dal trofeo.

Due sfide anche nella stagione 1984/85, Spal-Inter 0-3 (Brady, Rummenigge, Mandorlini); Inter-Francavilla 3-1 (Altobelli 2, Pasinato). Nella Coppa edizione 1985/86 c'è la sfida con l'Ancona nella fase a gironi vinta 4-1 (tripletta di Altobelli e gol di Rummenigge) e la doppia sfida degli ottavi contro il Padova vinta in entrambe le circostanze con il punteggio fotocopia di 2-1 (autogol di Seno e Collovati all'andata, Tardelli e Fanna al ritorno). Altre quattro gare nelle tre edizioni successive: in quella 1986/87 i nerazzurri battono 3-1 la Cavese (Ferri, Rummenigge ed Altobelli) e 4-1 il Catanzaro (Altobelli, Fanna e doppietta di Passarella); nella stagione 1987/88 hanno la meglio sul Catania per 4-1 (tripletta di Altobelli e Passarella) e nella fase a gironi 1988/89 piegano 1-0 il Monopoli con un gol di Serena.

Dalla stagione 1989/90 torna la formula ad eliminazione diretta sin dale prime partite ed i nerazzurri sudano più del dovuto nel primo turno in gara secca contro lo Spezia, piegato 1-0 con match-point di Klinsmann. Nella stagione 1990/91 c'è un doppio turno eliminatorio contro il Monza, superato 1-0 in trasferta da un rigore di Brehme e 2-1 a Milano dai gol di Berti e Battistini. Addirittura due doppi turni con formazioni di serie C nella Coppa del 1991/92, contro la Casertana (1-0 in casa, autorete di Petruzzi; 2-2 in trasferta con punti di Dino Baggio e Matthaeus) ed il Como (2-2 in casa, grazie a due autoreti; successo 2-1 in trasferta con marcature di Berti e Klinsmann). Le ultime tre gare di questa particolare statistica sono quelle delle stagioni 1994/95 contro la Lodigiani (3-0 grazie ad un autogol e poi reti di Pancev e Berti); 1995/96 contro il Fiorenzuola (2-1, in gol Carbone e Festa) e 1996/97 contro il Ravenna, gara risolta dal gol di Winter che fissa lo score sul definitivo 1-0.