Un solo punto guadagnato nelle due partite contro l'Inter. [VIDEO] Evidentemente il tecnico della Roma non ha mandato giù una delle prime partite di campionato in cui una buona Roma soccombeva sotto i colpi di Icardi e compagni all'Olimpico. L'allenatore giallorosso non ha propriamente nominato i nerazzurri in maniera diretta, ma il fatto che si riferisse a loro è quasi certo.

Le dichiarazioni di Di Francesco

L'ex giocatore e oggi allenatore della Roma ha parlato di squadre che sono più in alto in classifica rispetto ai giallorossi, ma che fanno più fatica a tirare in porta. Squadre che con un solo tiro in porta vincono le partite, mentre la Roma pur creando tanto fa più fatica.

Una frecciata diretta ai confronti dell'Inter, visto che oltre i nerazzurri ci sono solo Napoli e Juventus, e certamente queste due squadre non possono essere catalogate come formazioni che creano poche occasioni da rete. Una sfilettata dunque all'Inter, per rivendicare magari un terzo posto che probabilmente l'allenatore giallorosso crede di meritare.

La situazione in casa Inter

Con il gioco che latita, gli eventuali problemi nello spogliatoio, la situazione societaria e il possibile blocco del mercato [VIDEO], difendere i nerazzurri sembra un gioco a perdere in questo momento. La formazione di Spalletti dopo un avvio ottimo che era valso addirittura il primo posto in classifica si sta lentamente sgretolando. L'inserimento di Karamoh e Rafinha potrebbe portare nuova linfa ai colori nerazzurri ma analizziamo le ultime partite dell'Inter andando a vedere quanto c'è di vero nelle parole di di francesco.

Con Fiorentina e Spal l'Inter è stata riacciuffata allo scadere della partita. Anche col Crotone il pareggio è arrivato dopo il vantaggio nerazzurro e aggiungiamo anche i pareggi contro Lazio e Roma. Prima di queste partite la sconfitta per 1-0 contro il Sassuolo con rigore sbagliato da Icardi preceduto dal 1-3 contro l'Udinese e il pari contro la Juventus. Questo lo score dell'Inter prima del netto 5-0 contro il Chievo. Il dato che emerge in generale è si una squadra che crea forse poco, ma non si può dire che i nerazzurri siano stati cinici in queste occasioni vincendo le partite creando poco, visto che hanno pagato a caro prezzo le brutte prestazioni. L'Inter che crea poco non vince le partite, e questo Spalletti e i tifosi dell'Inter lo hanno capito bene coi pareggi allo scadere contro Fiorentina e Spal.