La 26esima giornata di Serie A propone molte sfide interessanti, tra cui lo scontro salvezza Crotone-Spal. La squadra pitagorica deve riscattare la brutta sconfitta di Benevento, mentre la Spal deve vincere per accorciare il divario.

La squadra di Zenga cerca l'allungo decisivo

Sale l'attesa in Calabria in vista della sfida salvezza tra Crotone e Spal, che vale un intera stagione. I calabresi sono reduci dalla sconfitta per 3-2 negli ultimi minuti a Benevento, mentre la squadra di Ferrara è reduce dalla battuta d'arresto del San Paolo per 1-0. I pitagorici nonostante la fine della striscia positiva stanno sicuramente meglio degli avversari, che non vincono in campionato addirittura da otto gare, proprio dal successo di Benevento in rimonta, che risale addirittura al 17 dicembre.

Numeri da bollino rosso se consideriamo che nel 2018 la squadra di Semplici non ha ancora vinto, mentre il Crotone con l'avvento di Zenga in panchina sta risalendo velocemente la china grazie ad un gioco offensivo e spumeggiante che sta entusiasmando i tifosi, oltre a mettere in luce un ottima organizzazione corale. Merito dell'Uomo Ragno che ha dato la sua impronta, con un 4-3-3 che sfrutta sopratutto le fasce laterali.

La Spal nelle ultime gare ha avuto un calendario complicato, avendo dovuto affrontare Milan e Napoli. Questo però non giustifica la mancanza di grinta dei ferraresi, che nell'ultimo periodo hanno dato l'impressione di aver mollato un po' la presa. Non è un caso che nelle ultime otto gare di campionato siano stati messi in saccoccia la miseria di 3 punti.

Troppo poco per sperare di ottenere la permanenza nella massima serie, visto e considerato l'inizio che era stato all'insegna dei punti e del bel gioco. Contro il Crotone è una gara decisiva sopratutto per la Spal, che se dovesse perdere piomberebbe addirittura a -7 dai rivali.

Il Verona potrebbe approfittare dello scontro dello Scida

La lotta salvezza non passa solo da Crotone, in quanto non bisogna dimenticare che anche il Verona ha ancora possibilità di permanenza. Gli scaligeri si trovano al penultimo posto, a -1 dalla Spal e -5 dai pitagorici. Distacco pesante ma non incolmabile, a patto che la squadra di Pecchia ottenga i tre punti domenica contro il Torino.

Una gara molto complicata che il Verona deve vincere a tutti costi, innanzitutto per la classifica e non secondariamente per evitare l'ennesima contestazione dei tifosi. Che ultimamente non stanno dando tregua ai veronesi, per via dei risultati ritenuti non all'altezza. Come per la Spal anche per il Verona potrebbe essere l'ultima spiaggia, un occasione da sfruttare per poter ridare vigore al sogno salvezza. Domenica sarà una lotta avvincente in chiave salvezza, che sicuramente non annoierà i tanti tifosi che seguono con passione questo meraviglioso sport.

Segui la nostra pagina Facebook!