Conferenza stampa di Spalletti per niente banale prima della partita contro il Genoa. Tanti gli argomenti toccati dall'allenatore nerazzurro che fa chiarezza su diverse questioni spinose di casa Inter. Il livornese come al solito non si tira indietro e ci mette la faccia. Ha parlato di mercato, del caso brozovic e della prossima Inter che verrà. Ci sarà infatti una piccola rivoluzione in casa nerazzurra, con un modulo diverso e qualche giocatore messo in discussione.

Il caso Brozovic

Spalletti non usa mezzi termini: il giocatore ha sbagliato. Come tutti gli interisti sapranno, all'uscita dal campo nella partita contro il Bologna i fischi di San Siro hanno accompagnato il giocatore nella sostituzione.

Il croato ha risposto applaudendo ironicamente il pubblico e per questo motivo è stato ammonito da società e allenatore. Spalletti chiude così quindi il caso Brozovic, spiegando come il giocatore sia amareggiato per quanto successo e spiegando che comunque non dovrebbe scendere in campo contro il Genoa.

La bella notizia

Generalmente non parla molto di mercato il mister nerazzurro ma questa volta si lascia andare ad un commento che fa felici i tifosi: Milan Skriniar è contento di stare all'Inter e starà in nerazzurro per diversi anni. Scaccia così quindi le voci che già volevano il pupillo dei tifosi accasarsi al Barcellona a fine stagione, per una pioggia di milioni di euro. Il giocatore dopo aver smentito un'intervista che parlava di una certa volontà dello stesso di cambiare aria, si è detto più che felice di rimanere in nerazzurro.

Skriniar è uno dei punti forti di questa squadra e per raggiungere obiettivi importanti sarà necessario averlo a disposizione anche per le stagioni che verranno.

La nuova Inter di Spalletti

Un Perisic in posizione da mezzala e un Eder divenuto sempre più importante per questa squadra, che verrà quindi schierato al fianco di Icardi come seconda punta.

Sono queste le novità importanti che la nuova Inter potrebbe schierare nelle prossime partite. Con un Karamoh in più, da poter schierare a gara incorso o contro determinati avversari, e con un Rafinha sempre più intenzionato a prendere in mano la squadra. Per il momento l'allenatore sembra intenzionato a dosarlo col contagocce, vista una non ottimale condizione fisica, ma non appena sarà fisicamente pronto scenderà in campo con continuità.

Insomma una piccola rivoluzione che sta per essere portata avanti da Spalletti con il benestare dei tifosi.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!