Il Milan arriva al derby in una condizione mentale che sarebbe stata difficilmente pronosticabile. Volendo considerare la Coppa Italia un capitolo a parte rispetto al campionato, c'è da mettere in evidenza come i rossoneri stiano riuscendo a risalire la china quando nessuno lo avrebbe più ipotizzato.

L'opera di Gattuso è stata realmente chirurgica. Il tecnico calabrese è riuscito a toccare i punti giusti e a risollevare le sorti di una squadra che arriva al derby contro l'Inter lanciata verso la corsa al quarto posto che varrebbe un ritorno nella tanto amata Champions League.

Ora arriva il bello, perché la vittoria contro la Roma è stata la ciliegina sulla torta del periodo ma confermarsi è sempre dura.

Soprattutto in un derby dove si rischia di arrivarci da favoriti, tenuto conto che l'Inter non sta vivendo un periodo certo brillante.

Ultime notizie sulla sfida

Il Milan si giocherà la sfida puntando su quelle che sono le sue proverbiali armi, l'Inter, invece, aspira a poter contare nuovamente su Icardi. La vittoria contro il Benevento è arrivata al termine dell'ennesima prova incolore. C'è però un dato che gioca a favore dei nerazzurri e riguarda il fatto che nelle stracittadine rischia di essere avvantaggiato chi arriva senza i favori del pronostico. Anche se a giudicare da quella che è la parabola delle due squadre c'è più di un sospetto che la squadra più accreditata ad acquisire l'intera posta in palio siano proprio i rossoneri.

Oggi gli uomini in casacca rossonera danno l'idea di essere un gruppo coeso, di mettere in pratica i dettami della loro guida tecnica. Dall'altra parte, invece, i nerazzurri paiono aver smarrito la compattezza che li contraddistingueva in avvio di stagione, dove pur non brillando sotto il profilo della proposizione offensiva riuscivano a ottenere tante vittorie sfruttando gli episodi a proprio favore.

Episodi che risultavano decisivi grazie ad una difesa praticamente ermetica.

Milan-Inter: si gioca già a parole

Tra i protagonisti del derby ci sarà Antonio Candreva che sogna di sbloccarsi presto, dato che lo zero nella casella dei gol fatti non è un dato che gli è appartenuto spesso in carriera. Ai microfoni di Premium Sport il calciatore romano ha sottolineato il momento di entusiasmo del Milan, ma ha voluto puntualizzare una cosa: "E' ancora sotto di noi classifica e noi vogliamo continuare così'.

Una provocazione bella e buona portata avanti nella speranza di ridare certezze ad una squadra come quella nerazzurra che aspira a ritrovare continuità di risultati.