L'Inter non pensa solo al campo, dove domenica dovrà affrontare il Napoli nel posticipo della ventottesima giornata di campionato, allo stadio Meazza, alle ore 20:45, in una partita fondamentale per la corsa ad un piazzamento in Champions League visto che i nerazzurri, dopo il rinvio del derby di domenica scorsa per la tragedia Astori, sono scivolati al quinto posto, restando a 51 punti, con la Lazio quarta a 52 e la Roma salita al terzo posto a 53 punti, ma entrambe con una partita in più avendo giocato nell'anticipo di sabato contro Juventus e Napoli.

Proprio il possibile piazzamento in Champions potrebbe determinare la strategia di mercato della società nerazzurra che, intanto, ha cominciato a muoversi per anticipare la concorrenza e cercare di accaparrarsi i migliori talenti, anche perchè con il Mondiale alle porte i prezzi potrebbero schizzare alle stelle.

I nerazzurri hanno chiuso il colpo Lautaro Martinez, acquistandolo dal Racing Avellaneda per venti milioni di euro più una percentuale sulla futura rivendita che odvrebbe essere del dieci per cento, mentre il giocatore andrà a firmare un contratto da 1,5 milioni di euro per cinque anni con una clausola rescissoria fissata a centoventi milioni di euro. La società argentina ha provato a chiedere all'Inter di far rimanere il giocatore fino a dicembre per permettergli di giocare la copa Libertadores e l'inter campionato ma i nerazzurri hanno fatto sapere di attendere l'attaccante, classe 1997, a Milano a luglio.

Colpo Champions

Il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, intanto, ieri è volato a Parigi per assistere agli ottavi di ritorno di Champions League tra Paris Saint Germain e Real Madrid, con i blancos che si sono imposti per 2-1, qualificandosi ai quarti dopo il 3-1 dell'andata.

Il ds nerazzurro sta cominciando a sondare il terreno e ieri era al Parco dei Principi per il fuoriclasse argentino del Psg, Angel Di Maria. Il Fideo era stato nel mirino della società nerazzurra già l'estate scorsa, con Sabatini che aveva strappato il si del giocatore ma a bloccare tutto ci fu il governo cinese.

Questa volta le cose potrebbero andare diversamente, soprattutto in caso di qualificazione in Champions League e con i paletti del fair play finanziario che dovrebbero crollare definitivamente in caso di pareggio di bilancio a giugno.

L'Inter sta lavorando molto sui parametro zero, come testimoniano le trattative per Asamoah e De Vrij, in modo da poter investire il tesoretto su un grande colpo sulla trequarti.

E' Di Maria il regalo scelto da Suning per la piazza in caso di qualificazione in Champions League.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!