In una giornata in cui hanno prevalso emozioni e lacrime in ricordo di Davide astori la Fiorentina vince contro il Benevento davanti ai propri tifosi, i viola sono apparsi molto scossi e senza energie dopo una settimana che li ha visti soffrire per la scomparsa del loro amato capitano.

Ancora una volta ha vinto Davide Astori

Nella 28esima giornata del campionato di Serie A la Fiorentina torna alla vittoria e lo fa con una rete del sostituto naturale del capitano, quel Victor Hugo che non poteva scegliere momento migliore per trovare la prima rete in maglia viola dedicando cosìla rete al compagno scomparso.

Pioli ha dato spazio al 3-5-2 inserendo dal primo minuto Riccardo Saponara che con il capitano viola aveva un rapporto che andava ben oltre il campo, non è un caso che molto spesso Davide cercava di incitare e sostenere il trequartista viola che calcisticamente sta vivendo un periodo molto buio. Nel Benevento De Zerbi schiera un 4-3-2-1 con Sagna confermato nel ruolo di esterno destro di difesa, mentre in attacco trova spazio dal primo minuto Coda sostenuto dai due trequartisti Brignola e Lombardi. Prima dell'inizio della gara commuovente minuto di silenzio con conseguente lancio di palloncini bianchi e viola al cielo, bellissima l'immagine dei bambini con la maglia del Cagliari e della Fiorentina che si tengono stretti per mano durante il minuto in onore del capitano.

La gara come era prevedibile non regala molte emozioni per via del dolore dei calciatori viola e dello sconforto del Benevento nell'affrontare una squadra giù di morale, non è un caso che De Zerbi prima della gara aveva dichiarato che preferirebbe retrocedere il giorno dopo piuttosto che vincere contro una Fiorentina così toccata dalla tragedia. Al 13esimo della prima frazione le squadre si fermano nuovamente per un minuto in memoria dello sfortunato difensore, per ricordare quel numero 13 indelebile che Davide Astori portava con onore e impegno per la causa viola.

Al 25esimo della prima frazione scattano emozioni e lacrime

Quello realizzato da Victor Hugo al 25esimo del primo tempo non sarà ricordato come un gol banale, centra poco il fatto che si tratta della prima rete con la maglia della Fiorentina per il difensore arrivato in estate. La rete è arrivata alle 13:00 e tutto ciò non rimarrà una casualità visto che l'orario coincide con il numero indossato da Davide Astori, in più c'è un altro dato che dimostra come alle volte le cose succedono al momento giusto ed è il fatto che il sostituto del capitano era alla presenza numero 13 con la nuova maglia.

Non ha importanza se siano coincidenze o casualità quel che importa è che il numero 13 sarà sempre presente al Franchi, il capitano rimarrà per sempre nel cuore dei tifosi e dei suoi compagni di squadra visto il ricordo indelebile che ha lasciato nella città di Firenze.

Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!