Si è spento durante la notte il capitano della squadra Fiorentina, davide astori. Il ragazzo di soli 31 anni è morto per cause ancora da precisare in un albergo ad Udine, dove avrebbe pernottato in vista del match Udinese-Fiorentina di oggi, domenica 4 marzo.

La partita è stata rinviata a data non ancora stabilita.

Il decesso

A causare la morte del giovane calciatore sarebbe stato un arresto cardiocircolatorio. Davide Astori si trovava in ritiro con la propria squadra, la Fiorentina, nell'albergo "La di Moret" ad Udine, quando il malore improvviso lo ha colpito. Il difensore centrale e capitano della Fiorentina sarebbe oggi dovuto scendere in campo insieme alla propria squadra per il match di campionato Udinese-Fiorentina, incontro rinviato dal commissario della Lega Calcio, Giovanni Malagò.

Qualche minuto fa l'associazione calcio Fiorentina ha rilasciato un comunicato sul proprio profilo social, in cui si fa appello alla sensibilità dei tifosi e si comunica la prematura scomparsa del giovane capitano. Stando alla nota, il giovane non aveva mai riscontrato alcun problema di salute che potesse lasciar intendere la possibilità della sua scomparsa. La Fiorentina rende infatti pubblica la sua intenzione di rinnovare il contratto al giovane capitano, considerato un giocatore essenziale per la squadra, difensore attento e risorsa indispensabile anche nel gioco aereo.

Davide Astori

Davide Astori era nato a Bergamo il 7 gennaio 1987, dunque aveva compiuto da poco l'età di 31 anni.

Cresciuto nella primavera del Milan, aveva giocato per alcuni anni in serie calcistiche minori, quali Cremonese e Pizzighettone, per giocare in seguito per diversi anni nel Cagliari.

Prima di arrivare alla Fiorentina nell'anno 2016, aveva giocato per una stagione, quella dell'anno 2014-2015, nella Roma.

Astori, difensore centrale e capitano della Fiorentina, aveva giocato insieme alla squadra quasi 100 partite ufficiali, oltre a 14 partite con la Nazionale Italiana. Indossando la maglia azzurra Davide Astori aveva anche segnato un gol contro il Brasile, nella Confederations Cup dell'anno 2013.

La notizia della prematura scomparsa del capitano della Fiorentina rattrista oggi il mondo del calcio e l'intero mondo dello sport. I tifosi si raccolgono in un profondo stato di cordoglio e si dicono vicini alla famiglia del giovane calciatore e all'intera squadra calcistica Fiorentina.

Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!