La telenovela di mercato legata al giocatore tedesco, Amin Younes, che a gennaio è stato vicinissimo al Napoli, si arricchisce di un ulteriore capitolo. Questa volta è lo stesso giocatore a parlare nuovamente della strana situazione che si è creata intorno a lui e al suo passaggio in azzurro in un'intervista rilasciata a Sport 1.

Younes: "Non ho firmato con il Napoli"

L'esterno tedesco, Amin Younes, in scadenza di contratto con l'ajax, a gennaio è stato ad un passo dal Napoli. Il ragazzo era giunto in città ed aveva anche assistito al match che gli azzurri vinsero contro il Bologna per 3-1. Tutti si aspettavano che da un momento all'altro il presidente De Laurentis, facesse il solito tweet di benvenuto per annunciare ufficialmente il suo acquisto.

In realtà non è mai successo ed il giocatore a detta di tutti, se ne è tornato in Olanda senza dire nulla a nessuno e rendendosi irreperibile per diversi giorni. Affare dunque sfumato con il Napoli che però non si preoccupa, in quanto dice di aver fatto firmare un contratto al giocatore che di conseguenza a giugno dovrà per forza presentarsi a Napoli. Younes invece è di tutt'altro avviso e a più riprese ha smentito il club di De Laurentis. Ora è tornato nuovamente sulla questione in un'intervista a Sport 1 nella quale ha nuovamente smentito il Napoli circa il contratto firmato. Il giocatore ha infatti detto: "Voglio chiarire ancora una volta che ho trattato col Napoli per un trasferimento, ma per ragioni personali ho deciso di rispettare il contratto attuale con l'Ajax fino al 30 giugno 2018 e fino a questa data sarò concentrato sul mio club.

Non ho firmato col Napoli né un preliminare né altri contratti che mi legano dal 1 luglio 2018".

Si va verso la battaglia legale

Dichiarazioni, quelle di Younes che si aggiungono alle altre dei mesi passati. Nel frattempo, l'esterno tedesco, che è stato messo fuori rosa dall'Ajax in seguito ai suoi rifiuti di entrare in campo nelle ultime settimane, non ha la minima intenzione di andare al Napoli ed è convinto di aver ragione.

Tuttavia, il legale del Napoli, Mattia Grassani, ha invece confermato che i contratti sono stati già firmati e persino depositati in Lega. Dal punto di vista legale, dunque, Younes è a tutti gli effetti un nuovo giocatore del Napoli e non può rescindere senza pagare una penale, per cui è molto probabile che si andrà verso una battaglia legale per risolvere la controversia nata tra il giocatore ed il club di De Laurentis.

Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!